Quantcast

Bicentenario verdiano. De Micheli (Pd): “No alla gestione centralizzata di Galan”

E’ il giudizio della parlamentare piacentina Paola De Micheli del Partito Democratico relativo alla legge per il bicentenario verdiano, in discussione nella commissione Cultura della Camera

Più informazioni su

Bicentenario verdiano. Paola De Micheli (Pd): “No alla gestione centralizzata del ministro Galan”
 
“No al centralismo del ministro della Cultura Giancarlo Galan nella gestione delle celebrazioni verdiane, torniamo al confronto con i territori”. E’ il giudizio della parlamentare piacentina Paola De Micheli del Partito Democratico relativo alla legge per il bicentenario verdiano, in discussione nella commissione Cultura della Camera, che ha visto un consenso trasversale delle forze politiche. Insieme alle colleghe Carmen Motta e Manuela Ghizzoni, la De Micheli esprime “sconcerto per la condotta del ministro, incurante del lavoro parlamentare per un testo di legge teso a celebrare l’icona della cultura e della tradizione musicale italiana”.

Desta molta perplessità l’obiettivo di Galan di mettere in capo al ministero ogni iniziativa celebrativa. “Oltre alle incertezze sui finanziamenti  – afferma la De Micheli – è certamente discutibile che si voglia sottrarre ai territori ‘verdiani’ le competenze organizzative e progettuali per sostituirle con il consueto centralismo ministeriale. A quando un dicastero dei beni culturali che governa, valuta di più e gestisce di meno?». La De Micheli conclude con un appello agli altri parlamentari piacentini appartenenti alla maggioranza di governo, perché si agisca di concerto per tutelare il peso dei territori locali nelle scelte legate alle celebrazioni di Verdi.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.