Croce Bianca, chiude per lavori l’ambulatorio di via Farnesiana

"Pur nella consapevolezza che questa chiusura creerà dei disagi all’utenza - si legge in una nota - è stata ravvisata questa decisione durante il periodo estivo che coincide con una leggera diminuzione delle affluenze".

Più informazioni su

La Pubblica Assistenza Croce Bianca Piacenza, tramite il proprio Consiglio Direttivo, nella seduta dello scorso 21 luglio ha ravvisato la necessità di dover avviare per l’ambulatorio posto presso la “Galleria del Sole” in Via Farnesiana "urgenti ed improrogabili lavori di sistemazione interna dei locali". L’attività si rende necessaria per l’adeguamento dei locali alle normative igienico sanitarie vigenti.
"Pur nella consapevolezza che questa chiusura creerà dei disagi all’utenza – si legge in una nota - è stata ravvisata questa decisione durante il periodo estivo che coincide con una leggera diminuzione delle affluenze".
L’ ambulatorio di via Raineri continuerà nella sua piena funzionalità, per tutti i giorni del mese di agosto, senza interruzioni e per assorbire il carico di lavoro, in aumento per la temporanea chiusura di Galleria del Sole. Per quest’ultimo si conferma che tutte le prenotazioni già in essere fino al 31/07/2011 saranno garantite.
 
La Presidenza della  P.A. Croce Bianca Piacenza in stretta collaborazione con il Comune di Piacenza e l’azienda USL hanno già avviato una serie di contatti per una rapida ed immediata definizione della problematica e per attenuare al massimo i disagi per gli utenti.
"Confermiamo comunque – prosegue la nota - che sia l’Amministrazione Comunale che l’Azienda Ospedaliera si sono dimostrate subito molto attente alla problematica emersa e preoccupate per i disagi che si creeranno agli utenti".
 
Per ciò che riguarda l’ambulatorio di Mortizza, recentemente inaugurato, si è resa necessaria la chiusura temporanea al fine di consentire all’AUSL di Piacenza di perfezionare una nuova convenzione, che permetta la presenza di un medico oltre alle prestazioni infermieristiche. Anche in questo caso l’azienda ospedaliera si è resa disponibile ad una più ampia collaborazione per la rapida soluzione della questione e la riapertura dell’ambulatorio.
 
"L’impegno della Pubblica Assistenza nei confronti dei cittadini, dei pensionati e degli invalidi che utilizzato gli ambulatori – conclude il comunicato – resta primario, ma la salvaguardia delle condizioni igienico-sanitarie ed il rispetto delle regolamentazioni vengono certamente al primo posto".
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.