Quantcast

Diario pendolare: guasti, ritardi e parcheggi mancanti

Diario pendolare di mercoledì 20 giugno 2011 a cura di Massimiliano Davoli.

Più informazioni su

Diario pendolare di mercoledì 20 luglio 2011 a cura di Massimiliano Davoli 
 
Questa mattina, dopo essere arrivato piuttosto frettolosamente in stazione di Piacenza per non perdere il treno REG 2274 delle 7.54, mi sono imbattuto nel solito maledettissimo disservizio di Trenitalia.
 
Il suddetto treno era indicato sul tabellone con 30 minuti di ritardo e, naturalmente, non era il solo ad avere la colonnina del ritardo valorizzata. 
 
Verso le 8  è stato diffuso un messaggio sonoro sulle cause del ritardo: “Guasto all’infrastruttura”. Di per sé non è sembrato inquietante e mi ha fatto pensare che fosse stato scelto a caso da una lista di messaggi più o meno credibili. Tant’è vero che dopo pochi minuti, motivando il ritardo di un altro treno proveniente da Bologna, è stato detto che si era verificato un “guasto temporaneo sulla linea”. 
 
Fatto sta che la scelta del treno su cui salire in queste circostanze è molto simile al “gioco” della roulette russa. Abbiamo deciso di tentare la sorte salendo sul treno R 20398 delle 8.09 che dovrebbe impiegare “solo” 52 minuti per raggiungere Milano Rogoredo. Questo convoglio effettua tutte le fermate tra Piacenza e Lodi raccogliendo, ovviamente, una quantità notevole di viaggiatori costretti di stazione in stazione a farsi la “tratta” in piedi!.
 
Faccio qualche passo indietro per ricordare che in circostanze come queste, ma non solo, mi innervosisce ancora di più il fatto di dover uscire di corsa 10 minuti prima per trovare parcheggio ad un km dalla stazione dalla stazione e vedere sempre vuoto il parcheggio a pagamento (6 euro al giorno) adiacente alla stazione. 
 
Un grazie velenosissimo alla giunta comunale di Piacenza per questa ordinanza geniale e assolutamente controproducente per tutti, dagli utenti (nessuno) ai gestori del servizio. “Reggi ridacci i parcheggi”.
 
L’ennesimo grazie anche a Trenitalia per il disastroso servizio che ci offre quotidianamente!

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.