Cortemaggiore e Banca di Piacenza insieme per una "Provincia più bella"

La Banca di Piacenza ha rinnovato con il Comune di Cortemaggiore la convenzione “Provincia più bella” per finanziamenti destinati al
riattamento di fabbricati già in uso ma bisognosi di interventi che ne valorizzino l’immagine e la fruibilità.

La Banca di Piacenza ha rinnovato con il Comune di Cortemaggiore la convenzione “Provincia più bella” per finanziamenti destinati al
riattamento di fabbricati già in uso ma bisognosi di interventi che ne valorizzino l’immagine e la fruibilità con opere di miglioramento
funzionale e/o strutturale; al riattamento di fabbricati in disuso al fine di renderli utilizzabili a livello abitativo o di altre attività (agriturismo,
ristorazione, ecc.); alla messa in sicurezza di fabbricati o di complessi edilizi a rischio perchè isolati o con inadeguati strumenti di protezione con l’installazione di impianti di tele-allarme, video-sorveglianza e di qualunque altro sistema o intervento atto a renderne efficace la difesa; all’investimento in tutte le forme di energia alternativa e di risparmio energetico.

La convenzione, con scadenza al 31 dicembre 2011, prevede un importo finanziabile pari al 100% di preventivi, progetti, fatture
(I.v.a. esclusa) con un massimo di 60mila euro; durata di 72 mesi con rimborso a rate mensili. Il Comune corrisponde direttamente al mutuatario un contributo, una tantum, in conto interessi di 0,50 punti percentuale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.