Quantcast

Diario pendolare: Intercity senza carrozza di prima classe 

Diario pendolare del 17-08-2011 a cura di Massimiliano Davoli

Più informazioni su

Diario pendolare del 17-08-2011 a cura di Massimiliano Davoli
 
Ieri sera stavo cercando la carrozza di Prima classe dell’INTERCITY 599 Milano – Terni che, normalmente, sta in coda al treno. “Cerca cerca ma non la troverai” ho pensato: quindi anche la carrozza di coda era di Seconda.
Salito a bordo, ho chiesto al controllore (che stava “magnando” un panino) se si era “persa” la carrozza di prima classe: la signora ha confermato che “Oggi non c’è……” ; sono tornato amareggiato al mio posto maledicendo l’ennesimo disservizio offerto da Trenitalia!
Il treno effettua fermata anche a Lodi e in molti si chiedono il perché dato che non scende e non sale quasi mai nessuno ne’ in estate ne’ soprattutto nel resto dell’anno; perché (dico io) far sprecare tempo agli utenti delle destinazioni successive prolungando inutilmente la durata di un viaggio che , già da tabella, è incredibilmente lunghissima (56 minuti!) e che spesso supera anche i 60 minuti (come ieri appunto! . Sia chiaro che non ho nulla contro i lodigiani, mi limito a segnalare che la tratta Milano – Lodi è già abbondantemente servita e i treni a medio/lunga percorrenza potrebbero  evitare la fermata Lodi senza scontentare nessuno! Chiediamo evidentemente troppo ai “cervelloni” che pianificano gli orari!
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.