Quantcast

Miracolo, torna l’acqua nel Tidone a valle di Casa Roveda foto

In seguito alla segnalazione che le nostre realtà (Associazione Pesca e Natura in val Tidone, No tube, Legambiente, Fipsas, Spinning club) ha fatto ai media e alla Polizia Forestale nella giornata di sabato 6 agosto scorso, relativa alla sottrazione totale dell’acqua del Tidone a Casa Roveda (Strà), l’Associazione Pesca e Natura in Val Tidone ha tenuto monitorato ogni giorno la derivazione in questione.

Più informazioni su

Comunicato stampa Legambiente, No Tube, Fipsas, Spinning Club di Piacenza 

Piacenza – In seguito alla segnalazione che le nostre realtà (Associazione Pesca e Natura in val Tidone, No tube, Legambiente, Fipsas, Spinning club) ha fatto ai media e alla Polizia Forestale nella giornata di sabato 6 agosto scorso, relativa alla sottrazione totale dell’acqua del Tidone a Casa Roveda (Strà), l’Associazione Pesca e Natura in Val Tidone ha tenuto monitorato ogni giorno la derivazione in questione.

 
“Abbiamo fotografato ogni giorno le condizioni del fiume per dimostrare al Consorzio di Bonifica di Piacenza e agli organi di controllo che il nostro allarme era fondato, e non, come invece affermato dall’ing. Cerutti agli organi di stampa, basato su “dati sbagliati” – afferma Antonio Gatti, vice presidente dell’Associazione valtidonese.
 
Il dato evidente, che non aveva bisogno di misurazioni, è che non c’era una goccia d’acqua a uscire dalla derivazione di Casa Roveda. E questo a dispetto della normativa nazionale e regionale che prevede che venga rilasciato il Deflusso Minimo Vitale su ogni derivazione autorizzata.
 
La fondatezza della nostra segnalazione è stata confermata dalla Polizia Forestale, che sulla stampa locale del 10 Agosto conferma che alla derivazione di Casa Roveda il Tidone è interamente deviato nella derivazione del Consorzio, e che non viene rilasciato alcun deflusso.
 
Ma c’è una novità: “Ieri sera (martedì 9) – continua Gatti – nel mio giro quotidiano sul Tidone sono stato sorpreso di constatare che, a differenza di quanto rilevato in tutti i giorni precedenti a partire dallo scorso maggio, la derivazione di Casa Roveda ha ricominciato a rilasciare un deflusso”.
 
Cogliamo questo fatto come una importante vittoria ottenuta dalle nostre Associazioni. Evidentemente la nostra denuncia, e i controlli effettuati in seguito ad essa dagli organi preposti, hanno smosso il Consorzio e lo hanno convinto a ripristinare il deflusso e a rispettare la legge, cosa che prima – ribadiamo – non faceva.
 
Ci aspettiamo quindi che, in seguito al controllo effettuato dalla Polizia Forestale il Consorzio venga sanzionato per il non rilascio del DMV, come – ricordiamo – è già successo a fine Maggio sul Trebbia.
 
Vista l’esperienza passata, non consideriamo certo la questione chiusa. Le nostre associazioni si impegneranno nei prossimi giorni per continuare a monitorare il Tidone e verificare che il rilascio dell’acqua continui. Inoltre andremo a effettuare le misurazioni (ammesso che il deflusso si mantenga) per verificare che la portata sia effettivamente quella stabilita dalla legge.
 
Se il deflusso verrà mantenuto nei prossimi giorni, finalmente la media Val Tidone e -perché no?- anche la bassa potranno smettere di essere quel deserto artificiale che purtroppo siamo abituati a vedere da anni.
 
Per l’Associazione Pesca e Natura in val Tidone     Antonio Gatti
 
Per No tube                                                               Gian Marco Rancati
 
Per Legambiente                                                       Laura Chiappa
 
Per la Fipsas                                                              Claudio Ghelfi
 
Per lo Spinning Club Piacenza                                  Vainer Mazzoni

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.