Sentenza calciopoli: il Piace partirà da meno 4 in Lega Pro

Emessa la sentenza di primo grado: ai biancorossi quattro punti in meno nel campionato 2011/2012 e multa di 50mila euro. Sei punti di penalità per Atalanta e Ascoli. Cinque anni di squalifica per Gervasoni, "fuggito" dall’audizione con Palazzi. Appello previsto per la prossima settimana.

Più informazioni su

Sei punti di penalizzazione per l’Atalanta, sei per l’Ascoli, nove per il Benevento, quattro per il Piacenza, tutti da scontare nel campionato 2011/2012; tre anni e sei mesi di squalifica per Doni, tre per Manfredini, cinque anni con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della Figc per Bellavista, Buffone, Erodiani, Gervasoni, Paoloni e Sommese.

Sono queste alcune delle decisioni adottate dalla Commissione Disciplinare Nazionale, presieduta da Artico, a conclusione del processo di primo grado sul calcio scommesse nei confronti delle società e dei tesserati coinvolti.

Per il Piace la sentenza di primo grado si rivela più severa della richiesta del procuratore Palazzi, che aveva ipotizzato una penalizzazione di 4 punti ma nel campionato scorso.

La conferma arriva dalla lettura del dispositivo integrale. "Per quanto attiene alle sanzioni inflitte alle Società ASCOLI e PIACENZA la Commissione precisa quanto segue. Il CGS impone che le sanzioni debbano essere applicate nel campionato di competenza e, eventualmente, ove non risultino afflittive, in quello successivo. Poiché, nel caso in questione, l’applicazione della sanzione della penalizzazione di punti in classifica ad ambedue le Società con riferimento al campionato di competenza (2010/11), non incidendo sulla loro posizione nella classifica finale, non risulterebbe afflittiva, occorre disporre che le rispettive penalizzazioni vengano scontate nel campionato 2011/2012."

Più precisamente i quattro punti vengono così calcolati: "Quanto alla Società PIACENZA F.C. S.p.a.: appaiono congrue le sanzioni richieste dal Procuratore Federale (3 punti di penalizzazione per responsabilità oggettiva nell’illecito sportivo aggravato relativo alla gara Atalanta – Piacenza del 19 marzo 2011 ed 1 punto di penalizzazione per l’illecito sportivo commesso dal tesserato per la gara Novara – Ascoli del 2.4.2011 non disputata dalla Società) complessivamente 4 punti di penalizzazione da scontare nel campionato 2011 – 2012 in applicazione del principio di afflittività oltre all’ammenda di euro 50.000,00 per responsabilità oggettiva in ordine alla partecipazione del proprio tesserato GERVASONI all’associazione di cui all’art. 9 CGS".

La fuga di Gervasoni da Palazzi. Leggendo il dispositivo emergono poi particolari curiosi, come la descizione dell’audizione di Gervasoni a Cremona, con relativa "fuga" davanti ai giudici. "È altresì significativa la circostanza che GERVASONI, nella audizione del 19.7.2011 presso la Procura federale, dopo aver riconosciuto di essersi incontrato con MICOLUCCI intorno alla mezzanotte ad Ascoli, non ha dato alcuna risposta alle domande che gli venivano rivolte a proposito dello svolgimento di tale incontro, giustificandosi con la necessità di fare il punto con i propri legali e allontanandosi dal luogo dell’audizione per non farvi più ritorno".

Di seguito tutte le penalizzazioni e le ammende per società e tesserati:

• BELLAVISTA Antonio: squalifica per 5 anni, con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC;
• BRESSAN Mauro: squalifica per 3 anni e 6 mesi;
• BUFFONE Giorgio: inibizione per 5 anni, con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC;
• CIRIELLO Antonio: inibizione per 1 anno;
• DONI Cristiano: squalifica per 3 anni e 6 mesi;
• ERODIANI Massimo: squalifica per 5 anni, con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC;
• FABBRI Gianni: inibizione per 5 anni;
• GERVASONI Carlo: squalifica per 5 anni, con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC;
• MANFREDINI Thomas: squalifica per 3 anni;
• PAOLONI Marco: squalifica per 5 anni, con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC;
• QUADRINI Daniele: squalifica per 1 anno;
• ROSSI Leonardo: squalifica per 1 anno;
• SANTONI Nicola: squalifica per 4 anni;
• SAVERINO Davide: squalifica per 3 anni;
• SIGNORI Giuseppe: squalifica per 5 anni, con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC;
• SOMMESE Vincenzo: squalifica per 5 anni, con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC;
• VELTRONI Giorgio: inibizione per 4 anni;

•  U.S. ALESSANDRIA CALCIO 1912 S.r.l.: retrocessione all’ultimo posto in classifica nel campionato di competenza (campionato 2010/2011);
•  ASCOLI CALCIO 1898 S.p.a.: penalizzazione di 6 punti in classifica da scontare nel campionato 2011/2012 e ammenda di euro 50.000,00;
•  ATALANTA BERGAMASCA CALCIO: penalizzazione di 6 punti in classifica da scontare nel campionato 2011/12;
•  BENEVENTO CALCIO S.p.a.: penalizzazione di 9 punti in classifica da scontare nel campionato 2011/12 e ammenda di euro 30.000,00;
•  U.S. CREMONESE S.p.a.: penalizzazione di 6 punti in classifica da scontare nel campionato 2011/12 e ammenda di euro 30.000,00;
•  A.S.D. CUS CHIETI: penalizzazione di 1 punto in classifica da scontare nel campionato 2011/12 e ammenda di euro 4.500,00;
•  F.C. ESPERIA VIAREGGIO S.r.l.: penalizzazione di 1 punto in classifica da scontare nel campionato 2011/12;
•  HELLAS VERONA F.C. S.p.a.: ammenda di euro 20.000,00;
•  PIACENZA F.C. S.p.a.: penalizzazione di 4 punti in classifica da scontare nel campionato 2011/2012 e ammenda di euro 50.000,00;
•  A.S.D. PINO DI MATTEO C5: penalizzazione di 8 punti in classifica da scontare nel campionato 2011/12 e ammenda di euro 1.000,00;
•  CALCIO PORTOGRUARO SUMMAGA S.r.l.: ammenda di euro 20.000,00;
•  RAVENNA CALCIO S.r.l.: esclusione dal campionato di competenza con assegnazione da parte del Consiglio federale a uno dei campionati di categoria inferiore e ammenda di euro 50.000,00;
•  ASS. REGGIANA 1919 S.p.a.: penalizzazione di 2 punti in classifica da scontare nel campionato 2011/12;
•  U.S. SASSUOLO CALCIO S.r.l.: ammenda di euro 20.000,00;
•  SPEZIA CALCIO S.r.l.: penalizzazione di 1 punto in classifica da scontare nel campionato 2011/12;
•  A.S. TARANTO CALCIO S.r.l.: penalizzazione di 1 punto in classifica da scontare nel campionato 2011/12;
•  VIRTUS ENTELLA S.r.l.: ammenda di euro 15.000,00.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.