Quantcast

Il bacio del leone al circo. Lav: “E’ una reazione ai maltrattamenti”

Un sit-in per protestare contro il maltrattamento degli animali nel circo. E' questa l'iniziativa che ha in programma la Lav di Piacenza per protestare contro l'arrivo in città del circo di Moira Orfei. In modo particolare la loro attenzione andrà verso il leone bianco Artù, l'attrazione principale dello spettacolo degli Orfei.

Più informazioni su

Un sit-in per protestare contro il maltrattamento degli animali nel circo. E’ questa l’iniziativa che ha in programma la Lav di Piacenza per protestare contro l’arrivo in città del circo di Moira Orfei.

In modo particolare la loro attenzione andrà verso il leone bianco Artù, l’attrazione principale dello spettacolo degli Orfei. “Sembra un gesto d’amore ma in realtà il leone ha un passato molto doloroso – ha sottolineato Giorgia Cigalla di Lav – Artù è infatti cresciuto presso la scuola d’addestramento dei Chipperfields, che in passato ha subito condanne per maltrattamento di animali. Il leone è solo una merce di scambio e il bacio è una reazione ai continui maltrattamenti che ha subito, altrimenti non si spiegherebbe un atteggiamento così lontano dalla sua natura ”.

Il sit-in si svolgerà sabato pomeriggio dalle 17 davanti all’entrata del circo nel parcheggio di Piacenza Expo. “Noi non siamo contro il circo in generale, che riteniamo uno spettacolo ricco di cultura e da tutelare – ha specificato Alfredo Durelli di Lav – Siamo però contro l’utilizzo degli animali durante gli spettacoli; anche se non vengono maltrattati con scariche elettriche e fruste sono comunque costretti a passare tutta la loro vita in gabbia o in un container. Proprio perchè siamo a favore del circo non vogliamo che questo cada in atteggiamenti criminali e criminogeni. Molti circhi che hanno subito condanne per maltrattamenti ricevono ancora oggi il Fus, il fondo unico dello spettacolo”.

Durante il sit-in verranno distribuiti volantini alle famiglie che “in buona fede accompagnano i propri figli a vedere lo spettacolo senza sapere tutte le sofferenze che ci sono dietro” ha concluso Durelli.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.