Quantcast

Scippatori seriali, fermati due sospetti. Uno è minorenne foto

Si stringe il cerchio intorno alla banda di scippatori che ieri mattina ha imperversato in città. Due le persone fermate nelle ultime ore da polizia e carabinieri sulle quali sono in corso accertamenti. Trovata l’auto della banda (nella foto). Sviluppi decisivi attesi nelle prossime ore.

Più informazioni su

Si stringe il cerchio intorno alla banda di scippatori che ieri mattina ha imperversato in città. Sarebbero almeno una decina i colpi, ai danni di altrettante donne in bicicletta, messi a segno in poco più di due ore. In tutti i casi le vittime avevano raccontato di tre persone a bordo di una Peugeot 206 grigia: testimonianze che hanno permesso alla polizia di individuare questa mattina la vettura (nella foto), risultata rubata, abbandonata nel parcheggio del supermercato Esselunga di via Gadolini a Piacenza.

Un ritrovamento che ha portato al fermo di un possibile sospetto, sul quale sono in corso accertamenti al pari di una seconda persona individuata dai carabinieri. Si tratterebbe di un diciottenne e di un minorenne. C’è anche l’ipotesi che i due abbiano assunto cocaina prima di iniziare la scorribanda. Sviluppi decisivi per le indagini sono attesi nelle prossime ore.

Almeno dieci, si diceva, ma il numero esatto non è ancora chiaro, i colpi messi a segno dalla banda composta da tre persone, descritte come giovani fra cui una con un piercing al labbro. Alcune vittime avevano indicato un particolare adesivo a forma di cuore nella parte posteriore dell’auto del terzetto, ulteriore particolare che ha permesso di individuare la vettura.

Il primo colpo era avvenuto intorno alle 6.40 in via Emilia Pavese all’altezza del Mc Donald’s ai danni di una signora macedone di 52 anni, caduta dalla bicicletta e rimasta ferita così come un’altra donna. La banda ha poi agito due volte in via Colombo, in via Dante, alla Galleana, in via Locati, via Farnesiana, via Genova, via Arrigoni e via Nasalli Rocca. Sviluppi sono attesi a breve. I reati ipotizzati per i respondabili sono al momento quelli di furto e lesioni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.