Quantcast

Trenta piazze piacentine per "Un’orchidea per l’Unicef"

Compie 3 anni l’iniziativa un’Orchidea per l’Unicef” che quest’anno andrà in scena nel numero record di 30 piazze piacentine. L’iniziativa, organizzata dal comitato nazionale, è in calendario in tutta Italia l’1 e il 2 ottobre.

Più informazioni su

Compie 3 anni l’iniziativa un’Orchidea per l’Unicef” che quest’anno andrà in scena nel numero record di 30 piazze piacentine. L’iniziativa, organizzata dal comitato nazionale, è in calendario in tutta Italia l’1 e il 2 ottobre. Nel piacentino ai gazebo pro-Unicef sono attesi tantissimi volontari, di polizia, Croce rossa, Anpas, Vigili del fuoco, Federazione italiana amatori sport per tutti, Pro loco. La due giorni benefica è stata presentata questo pomeriggio in Provincia alla presenza degli assessori Maurizio Parma e Paolo Passoni, dell’assessore comunale Paolo Dosi, del Commissario capo della Suola di Polizia Pietro Tozzi, dell’ing Gian Paolo Baldini dei Vigili
del Fuoco, di Domenico Grassi della Croce Rossa, Vittorio Rittatore di FIASP e naturalmente delle due “colonne storiche” dell’Unicef piacentino Pietro Perotti e Alessandro Canfolonieri.

Grande assente Gianni Cuminetti, amatissimo presidente dell’Unicef che ha inviato una lettera perché impossibilitato a partecipare per motivi di salute. “Questa iniziativa – ha scritto Gianni Cuminetti – è piccolo miracolo grazie alla generosa adesione di tanti volontari che appartengono alla Polizia di Stato, alla Croce Rossa, al Coordinamento Volontari Protezione Civile, ai Vigili del Fuoco, alle Pubbliche assistenze, a numerose associazioni di volontariato, e a semplici persone dal cuore d’oro: Sono certa che i volontari e i piacentini sapranno ancora una volta far onore alla nostra comunità”. “L’anno scorso la raccolta fondi ha raggiunto la cifra record (in rapporto alla
densità della popolazione) di 20mila euro – ha detto Pietro Tozzi – e quest’anno, incrementate le postazioni, si punta a fare ancora meglio. Saranno quindici gli allievi della Scuola di Polizia che collaboreranno, insieme agli altri volontari, alla vendita delle orchidee”. Un grande apprezzamento per l’iniziativa è stato espresso dall’assessore del Comune di Piacenza Paolo Dosi che ha ricordato anche l’impegno di Piacenza in tutte le attività di Unicef..
 
“Quest’anno – ha detto Paolo Passoni – incrementate le postazioni, si punta a fare ancora meglio. Un magnifico esempio della capacità del territorio piacentino di fare squadra per un obiettivo nobile e comune. Un ringraziamento a tutti i soggetti in campo e un plauso al loro impegno. Un grazie particolare a Gianni Cuminetti che ci ha abituato a tanti successi e che, in questa occasione più che mai, ci sta dimostrando l’amore che ha per Piacenza e per l’Unicef”. Anche l’assessore Maurizio Parma ha ringraziato gli organizzatori e espresso gratitudine per l’importante gesto di solidarietà messo in campo da tutti i volontari e da tutti i piacentini che vorranno non fare mancare il proprio contributo a sostegno dell’Unicef.

24 i Comuni coinvolti. A Piacenza, sabato mattina, volontari saranno presenti in piazza San Francesco, alla Besurica, sul corso Vittorio Emanuele e al centro commerciale Gotico. Sempre sabato le orchidee saranno vendute anche a Bobbio, in piazza San Francesco e a Fiorenzuola, in piazzale Verdi. Domenica raffica di stand nelle piazze: Europa (Agazzano), Duomo (Bobbio), XX Settembre (Carpaneto e Castelsangiovanni), Patrioti (Cortemaggiore), Casali (Monticelli), Umberto I (Pianello), Marconi (Farini) e Matteotti (Borgonovo). Presenze anche a Cadeo, sulla via Emilia, a Pontedellolio, in via Veneto, a San Nicolò, al centro commerciale “Il Gigante”, a Podenzano, in via
Montegrappa. I colori Unicef sventoleranno anche alla camminata Fiasp di Pontenure e – sempre domenica – banchetti per la vendita dei fiori verranno allestiti anche a: Calendasco, Grazzano Visconti, Rivergaro, Travo, Vernasca, Nibbiano, Vigolzone, San Giorgio, Nei due giorni aprirà le porta all’iniziativa anche l’Asp Città di Piacenza (ex Casa Protetta Vittorio Emanuele

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.