Quantcast

Buoni risultati per l’Atletica 5 Cerchi agli italiani di Jesolo

 Edoardo Fontana in continua ascesa chiude il campionato italiano al sesto posto facendo suo il primato provinciale con la straordinaria misura di 3.70 m nel salto con l’asta.

Più informazioni su

Ultimo appuntamento per l’Atletica 5 Cerchi i Campionati Italiani disputatisi a Jesolo riservati alle categorie cadetti/e (1996-1997) con 4 atleti presenti alla iridata manifestazione. Nel paniere 2 finali conquistate, 3 sesti posti ed un primato provinciale. Il presidente Lorenzo Garganese non poteva chiedere di meglio dalla stagione 2011: “Quest’anno abbiamo vinto 2 titoli regionali a squadre nelle prove multiple grazie alla formazione dei cadetti con Filippo Tambresoni, Edoardo Fontana, Klaudio Petonjic e Giovanni Michelotti e la formazione delle allieve che ha ottenuto lo storico risultato di salire sul terzo gradino del podio italiano con Federica Roberto, Valentina Rubini e Gaia Sironi, tanti sono stati i record provinciali abbattuti e altrettanti titoli regionali individuali conquistati".
 
Nomi nuovi piacentini che si affacciano sul panorama italiano dell’atletica leggera: Filippo Tambresoni da pochi mesi approdato all’atletica nei 100 m ad ostacoli vince la sua batteria accedendo così direttamente alla finale dove con il tempo di 14”27 conquista la sesta piazza, stessa posizione la ottiene anche nella staffetta 4×100 metri composta dai migliori velocisti regionali: Filippo corre la seconda frazione consegnando il testimo per terzo, ma nell’ultimo cambio il quartetto emiliano pasticcia e chiude sesto. Edoardo Fontana cresciuto nelle sapienti mani del compianto Edmondo Ballotta (campione italiano di salto con l’asta degli anni ‘60/’70) in continua ascesa chiude il campionato italiano al sesto posto facendo suo il primato provinciale con la straordinaria misura di 3.70 m nel salto con l’asta.

Sara Ziliani nei 300 ostacoli corre in una batteria condizionata da un forte vento, ma agguanta comunque la finale dal 9° al 16° posto per terminare la sua corsa in 11° posizione con il crono di 48”34. La più piccola della compagine blu-arancio Martina Manzini al primo anno di categoria si fa sorprendere dall’emozione e non va altre 10.63 metri nel salto triplo chiudendo in 12° posizione. I quattro atleti erano tutti alla prima esperienza ad un campionato italiano e ben si son comportati nonostante l’inesperienza ad una manifestazione di questo calibro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.