Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - UniCatt

Cattolica, mercoledì ospite il comico piacentino Paolo Labati

Direttamente da Zelig il comico piacentino Paolo Labati incontrerà gli studenti della Cattolica e i giovani piacentini mercoledì 5 ottobre alle 17,30 in sala Piana della sede piacentina dell’ateneo del Sacro Cuore. L’iniziativa – aperta a tutti – compone il ciclo di incontri promossi dall’assessorato alle Politiche giovanili della Provincia.

Più informazioni su

Direttamente da Zelig il comico piacentino Paolo Labati incontrerà gli studenti della Cattolica e i giovani piacentini mercoledì 5 ottobre alle 17,30 in sala Piana della sede piacentina dell’ateneo del Sacro Cuore. L’iniziativa – aperta a tutti – compone il ciclo di incontri promossi dall’assessorato alle Politiche giovanili della Provincia.

Al tavolo dei relatori saranne presenti il direttore della sede piacentina Mauro Balordi e l’assessore provinciale Massimiliano Dosi. L’appuntamento con Labati si inserisce nel ciclo di incontri – voluto dalla Provincia, in sinergia con università ed enti territoriali – intitolato “Nella vita ci vuole creatività (e tanto impegno)”.

DA ZELIG ALLA CATTOLICA: PAOLO LABATI MERCOLEDì ALLA CATTOLICA
L’INCONTRO INAUGURA IL CICLO “NELLA VITA CI VUOLE CREATIVITÀ E IMPEGNO”. L’ASSESSORE DOSI PROMOTORE, IL MESSAGGIO AI GIOVANI: “I RISULTATI SI OTTENGONO SOLO CON COSTANZA E DEDIZIONE, ANCHE NELLA COMICITÀ”
 
Direttamente da Zelig, sarà il comico piacentino Paolo Labati a inaugurare il ciclo di incontri promosso dall’assessorato alle politiche giovanili della Provincia dal titolo: “Nella vita ci vuole creatività (e tanto impegno)”. 
L’appuntamento con il simpatico re delle parodie di programmi noti come “Amici”, La talpa”, “Passaparola”, noto al grande pubblico per gli sketch sul palcoscenico di canale 5, è per mercoledì 5 ottobre alle 17,30 in sala Piana dell’Università Cattolica (ingresso atrio a destra). E proprio presso l’ateneo piacentino questa mattina è stata presentata l’iniziativa. Al tavolo dei relatori: l’assessore provinciale Massimiliano Dosi, promotore dell’evento, e Mauro Balordi, direttore di sede dell’università, che offre la propria collaborazione mettendo a disposizione la sala convegni. 
L’incontro di mercoledì è a ingresso libero e aperto a tutti. Il comico Labati inaugura un nuovo ciclo che si affianca a quello dei “Maestri di vita”, rassegna ancora in corso che ha richiamato a Piacenza campioni del calibro di Filippo Inzaghi e Giorgia Bronzini, e il patron del Giffoni Film Festival Claudio Gubitosi. 
“Proseguiamo un percorso avviato, privilegiando relatori piacentini – ha spiegato oggi in conferenza stampa l’assessore Dosi –. La comicità, come gli altri settori, necessita di ingegno, “gavetta”, allenamento continuo. E’ perfetta per vagliare il messaggio che vogliamo trasmettere a tutti i giovani, sia studenti che lavoratori: i risultati si ottengono solo con il lavoro costante, la tenacia, l’impegno”. 
Il direttore di sede Balordi – reduce dall’inaugurazione dal “Welcome day” per gli studenti neoiscritti di Agraria e Scienze della formazione – ha evidenziato come questa collaborazione si inserisca nel percorso avviato dall’università. “Ospitare un personaggio del mondo dello spettacolo e, in generale, dar spazio nell’ambito delle iniziative universitarie, a iniziative di animazione culturale che esulino dalla stretta attività didattica – ha detto – è una strada che stiamo percorrendo da tempo in Cattolica e che, dallo scorso anno, si è notevolmente amplificata con il progetto ‘A tutto campus’”. Il progetto  ha portato in ateneo nomi eccellenti dello sport, della scienza, dell’arte e della cultura, “per fornire ai ragazzi e alle ragazze un’occasione di riflessione e dibattito attorno a temi importantissimi per la formazione umana e professionale di un giovane universitario”. 
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.