Quantcast

Confagricoltura Piacenza a Roma per il rilancio dell’organizzazione

Il Presidente di Confagricoltura Piacenza, Enrico Chiesa, prenderà parte all’assise nazionale del sindacato che si riunirà a Roma dall’11 al 13 ottobre.

Comunicato stampa di Confagricoltura Piacenza

Il Presidente di Confagricoltura Piacenza, Enrico Chiesa, prenderà parte all’assise nazionale del sindacato che si riunirà a Roma dall’11 al 13 ottobre.  “Una riorganizzazione anche piacentina dell’Associazione, di quello che deve essere il ruolo di Confagricoltura Piacenza – spiega Chiesa – potrà essere avviata anche sulla base di quanto emergerà in questi due giorni di lavoro, perché Confagricoltura Piacenza si sente parte integrante della Confagricoltura nazionale ed inoltre, vuole contribuire con spunti di riflessione nel forum nazionale portando le istanze delle aziende piacentine”.  

Confagricoltura Emilia-Romagna incontrerà il Presidente Guidi il giorno prima della due giorni nazionale che avrà l’avvio formale martedì 11 per dar seguito ai lavori veri e propri il giorno seguente. “In questi giorni – spiega Chiesa – ci concentreremo su quattro grandi aree tematiche.  Un primo focus sugli aspetti organizzativi e di rappresentanza sindacale per valutare attentamente, nel contesto odierno ed in previsione di quello futuro, quali debbono essere gli approcci nei confronti delle altre strutture di rappresentanza dei diversi settori del comparto agroalimentare e allo stesso modo, approfondiremo le modalità e le strategie per migliorare ulteriormente l’efficacia della nostra interazione, a tutti i livelli, con le istituzioni. Affronteremo poi il tema delle politiche orizzontali e settoriali: l’attuale quadro finanziario, il ruolo d’ISMEA e dei consorzi fidi, le assicurazioni, le garanzie sul credito e i servizi d’intermediazione creditizia.

Su quest’aspetto – spiega Chiesa – partiamo avvantaggiati perché Confagricoltura Piacenza ha contribuito, nel 2010, alla nascita a livello regionale della società “Credito fertile”: società d’intermediazione creditizia che oggi opera solo nella nostra regione, ma che mira a strutturarsi tu tutto il territorio nazionale”.  Punto chiave dei lavori del forum, e tema carissimo a Confagricoltura, saranno le misure di semplificazione. “Lavoreremo per individuare, indicare e quantificare, attraverso una valutazione d’impatto, quali procedure sono particolarmente vessatorie stimando l’onere degli adempimenti burocratici e quindi proporremo di alleggerirli. Parleremo poi di procedure e comunicazione: perché oggi le barriere tra comunicazione interna ed esterna vengono sempre meno ed è necessario sfruttare al meglio le potenzialità della comunicazione moderna poter informare gli associati in tempo reale.

Saranno giorni di lavoro intenso – continua Chiesa – Confagricoltura è un grande sindacato, un’organizzazione che ha una lunga storia e una sua struttura e che per questo vuole mettersi sempre in discussione, valutando quelli che possono essere margini di miglioramento e nuovi assetti più efficienti.  Confagricoltura Piacenza – conclude Chiesa – intende attivarsi anche a livello locale per indirizzarsi verso una sempre miglior integrazione nel sistema confederale nazionale, valorizzando in ogni modo le peculiarità del nostro territorio”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.