Confcoop, tre aziende aderiscono a “Qui da noi”

Nei giorni scorsi, presso la sede di Confcooperative Piacenza, si è tenuta una conferenza stampa per presentare le tre cooperative agricole di Fedagri Confcooperative Piacenza che hanno aderito al progetto nazionale di Fedagri “QUI DA NOI” negozi cooperativi per la vendita diretta dei prodotti.

Più informazioni su

PIACENZA: 3 COOPERATIVE AGRICOLE DI FEDAGRI CONFCOOPERATIVE ADERISCONO ALLA RETE DEI NEGOZI COOPERATIVI “QUI DA NOI”
 
Nei giorni scorsi, presso la sede di Confcooperative Piacenza, si è tenuta una conferenza stampa per presentare le tre cooperative agricole di Fedagri Confcooperative Piacenza che hanno aderito al progetto nazionale di Fedagri “QUI DA NOI” negozi cooperativi per la vendita diretta dei prodotti.
Presenti la Cantina Sociale Vicobarone di Ziano P.no con il Vicepresidente Fabrizio Malvicini, la Latteria Sociale Stallone di Villanova sull’Arda con il Presidente Giancarlo Pedretti ed il Caseificio Cooperativo Casa Nuova di Cortemaggiore con il Presidente Giovanni Merli.
Il Presidente di Confcooperative Piacenza, Francesco Milza, ha espresso parole di compiacimento per l’iniziativa nel suo complesso e per l’adesione data dalle tre cooperative  che serve a creare  una rete tra i produttori ma anche a favorire un’educazione al prodotto per il cliente al momento del contatto diretto con il produttore. Il tutto favorito dall’attuale tendenza dei consumatori che esigono sempre di più un prodotto agroalimentare maggiormente sicuro e genuino ma nel contempo dal prezzo contenuto.
Il Presidente di Fedagri Provinciale, Michele Rossi, ha affermato che il marchio “QUI DA NOI” trasferisce ai consumatori la consapevolezza che acquistare un prodotto agroalimentare cooperativo significa innanzitutto condividere i valori, quali la solidarietà e la responsabilità che sono propri di una cooperativa, un soggetto di inclusione e di coesione sociale che valorizza persona, ambienti e tradizioni agricole. Rossi ha aggiunto che spacci e punti vendita presso le cooperative esistono da anni e che sono stati e sono sempre molto apprezzati. Con l’iniziativa “QUI DA NOI” è giunto il momento di creare sinergia tra di loro con un interscambio di prodotti su tutto il territorio nazionale. Le cooperative agricole da sempre hanno attivato la filiera corta, senza alcun passaggio intermedio dal produttore al consumatore, in quanto il socio conferisce direttamente alla sua cooperativa il prodotto di base.
Giancarlo Pedretti (Presidente Latteria Stallone), ha rimarcato che la cooperativa ha cominciato la produzione di grana padano già dal 1946 e che è sempre stato in funzione lo “spaccio” presso la cooperativa per la vendita diretta e che le cooperative di trasformazione di prodotti agricoli sono il vero frutto di una cultura di impresa ed espressione del lavoro, ma anche adesione etica ai valori della mutualità.
Giovanni Merli, Presidente del Caseificio Cooperativo Casa Nuova di Chiavenna Landi di Cortemaggiore, racconta che la cooperativa opera già dal 1947 e che per un certo periodo aveva gestito anche lo spaccio. Il salto di qualità è avvenuto circa due anni fa con l’apertura di un moderno punto vendita di grana padano Dop, burro e ricotta fresca con risultati positivi.
Fabrizio Malvicini, Vicepresidente della Cantina Sociale Vicobarone di Ziano P.no ha ricordato che la cooperativa ha celebrato il 50° essendo stata costituita nel 1960 e già dai primi anni di attività ha effettuato la vendita diretta dei vini di propria produzione nei locali adiacenti allo stabilimento, ristrutturati di recente e chiamati “La Vineria di Vicobarone”. Altro punto vendita si trova a Piacenza, zona S.Antonio. Attraverso i due spacci viene commercializzato circa il 10% della produzione vinicola e ciò è molto importante per l’aspetto finanziario dell’azienda. I consumatori sono soddisfatti in quanto, oltre a trovare vini di ottima qualità, trovano anche un ottimo rapporto qualità-prezzo.
Presente all’iniziativa anche il Presidente Regionale di Fedagri Confcooperative Emilia Romagna, Giovanni Bettini, il quale ha ricordato che a livello nazionale sono circa 2.000 i negozi cooperativi gestiti dalle cooperative agricole aderenti a Fedagri, di cui circa 200 in Emilia Romagna. Si è complimentato con i rappresentanti delle prime 3 cooperative che hanno aderito al progetto sopracitato, rimarcando il fatto che il marchio “QUI DA NOI” non è una sigla che sostituisce qualcosa della cooperativa ma serve a creare valore aggiunto e creare la rete tra cooperative per poter aprire punti vendita anche in altri territori e fuori regione, in modo da poter offrire ai consumatori, prodotti agroalimentari “cooperativi” di vario genere.
Il marchio “QUI DA NOI” ha un proprio sito internet dove è possibile consultare, regione per regione, i vari punti vendita a cui si aggiungeranno anche i primi tre piacentini.
Il Direttore di Confcooperative Piacenza, Rinaldo Onesti, ha fatto presente che altre cooperative che effettuano la vendita diretta  potrebbero essere nuovi potenziali aderenti al progetto “QUI DA NOI”.
Il Direttore di Fedagri Regionale, Antonio Ferraguti, ha illustrato la guida “Il Gusto della Cooperazione” che contiene la “mappa dei tesori gastronomici” di una serie di cooperative agroalimentari aderenti a Confcooperative Emilia Romagna, tra cui anche quattro piacentine ed ha illustrato anche la nuova pubblicazione fatta in collaborazione con IRECOOP Emilia Romagna, contenente i “prodotti cooperativi e la salute dei consumatori”, tra cui anche una scheda sulle caratteristiche “dell’aglio bianco piacentino”.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.