Quantcast

De Micheli (Pd) interroga il ministero: "Alle Novate solo due educatori per 361 carcerati"

La parlamentare piacentina del Partito Democratico denuncia ancora una volta la situazione di emergenza del carcere delle Novate e con un’interrogazione al Ministro della Giustizia Francesco Nitto Palma chiede che venga incrementato il numero di educatori in servizio nella casa circondariale

Più informazioni su

Paola De Micheli (Pd) al Ministro della Giustizia: “Alle Novate solo due educatori per 361 detenuti, intervenire al più presto”

La parlamentare piacentina del Partito Democratico denuncia ancora una volta la situazione di emergenza del carcere delle Novate e con un’interrogazione al Ministro della Giustizia Francesco Nitto Palma chiede che venga incrementato il numero di educatori in servizio nella casa circondariale.
 
“A seguito di tagli e ridimensionamenti, presso la casa circondariale di Piacenza operano soltanto due educatori penitenziari a fronte di 361 detenuti attualmente presenti – fa notare la deputata piacentina. “L’esiguità del personale destinato alla rieducazione dei detenuti – prosegue –  che sono in sovrannumero rispetto alla capacità della struttura, rende assolutamente arduo lo svolgimento di tutti gli interventi e le attività funzionali legate a quel percorso di reinserimento sociale che rientra fra i compiti del carcere, secondo quanto stabilisce la nostra Costituzione”. “Inoltre viene pregiudicata la possibilità dei detenuti di ottenere di benefici come permessi premio e affidamento ai servizi sociali, i quali richiedono il parere degli educatori sull’avanzamento del percorso rieducativo”.

“Nel marzo scorso il garante – rammenta la De Micheli – dei diritti delle persone private della libertà personale del Comune di Piacenza, Alberto Gromi, ha inviato una lettera al Provveditorato regionale dell’amministrazione penitenziaria dell’Emilia Romagna per segnalare all’autorità competente la situazione della casa circondariale di Piacenza. Nonostante le recenti assegnazioni, effettuate in seguito all’espletamento dell’ultimo concorso e che porterebbero a sei unità il numero degli educatori operanti presso la casa circondariale di Piacenza, la consistenza effettiva è tutt’oggi ferma a due educatori”. L’interrogazione firmata dalla De Micheli pertanto chiede al Ministro Nitto Palma se “sia a conoscenza della grave situazione del carcere delle Novate, che lede fortemente i diritti delle persone detenute, e quali urgenti iniziative intenda intraprendere per porre rimedio alla carenza di educatori”. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.