Quantcast

Enduro, Fornaroli: Manzi e Belometti Campioni d’Italia

Moto Enduro, incoronati gli ultimi tricolori degli Assoluti d’Italia con Jonathan Manzi che si conferma nella 125 2t, Alex Botturi che fa sua la 250 2t e Belometti che si impone nella 500 4t. Ahola re dell’Assoluta. Il Fornaroli chiude al secondo posto alle spalle delle FFOO

Più informazioni su

 
Moto Enduro, incoronati gli ultimi tricolori degli Assoluti d’Italia con Jonathan Manzi che si conferma nella 125 2t, Alex Botturi che fa sua la 250 2t e Belometti che si impone nella 500 4t. Ahola re dell’Assoluta. Il Fornaroli chiude al secondo posto alle spalle delle FFOO.
 
Grande festa dell’Enduro a Borno (BS) dove sabato 15 ottobre si è svolta l’ottava e penultima prova del massimo campionato dello scenario italiano: gli Assoluti d’Italia, affiancati dalla consueta Coppa Italia. Un mix di difficoltà, tecnica, spettacolo, adrenalina hanno movimentato la giornata odierna dove i campioni dell’enduro nazionale si sono sfidati in quattro impegnative prove speciali. 
 
Scattate le ore 9.00 di sabato mattina i piloti in gara hanno affrontato le due linee in programma, poste nel sottobosco della Valle Camonica, con alcuni tratti all’interno di un fiume, prima di raggiungere la spettacolare prova fettucciata, situata su un pratone e ricalcante le fattezze di quella del Mondiale 2007.
Rifornimento al C.O. prima di affrontare l’Estrema, disposta ai piedi del paddock con un’affascinante passaggio sotto la zona paddock con uscita su una rampa di legno, dove il pubblico è giunto numeroso per sostenere i nostri campioni.
 
Campioni che hanno potuto brindare al titolo oggi come il portacolori del Fornaroli KTM Farioli Jonathan Manzi che si è riconfermato nella 125 2t dopo una stagione davvero perfetta con una medaglia importante che si va ad aggiungere a quella conquistata in Francia con la vittoria della Coppa del Mondo Under23 riservata alle piccole 125 2t. Un titolo quello di Manzi che si somma anche a quello conquistato nel 2010, che lo aveva visto battagliare tutta la stagione con il giovane Giacomo Redondi, “antagonista” di Manzi anche per questo 2011.

La festa per il sodalizio Piacentino è proseguita anche nella massima cilindrata del campionato, la 500 4t, dove Alessandro Belometti intasca il suo quinto titolo nell’Enduro dopo quelli conquistati nel 2005, 2008, 2009 e 2010. A quasi 38 anni il Belo nazionale non sembra voler appendere il casco al chiodo riuscendo a fare anche un’ottima sesta posizione assoluta, mentre l’altra icona dell’Enduro Alessandro Botturi s’incorona leader della 250 2t grazie a una splendida vittoria.
 

A festeggiare è anche i team Jolly Honda con il 5 volte Campione del Mondo Mika Ahola che fa sua la classifica Assoluta  e la stranieri. 
 
Per quanto riguarda le classifiche di giornata, come detto prima, Mika Ahola si è imposto sia nell’assoluta che nella stranieri seguito per in entrambi le classifiche dal compagno di squadra Rodrig Thain, terza posizione assoluta per Jonathan Manzi.
 
Nella ottava di litro, tricolore per il ventunenne Jonathan Manzi che rifila alle sue spalle il portacolori dell’Husqvarna CH Racing Giacomo Redondi, quarto posto per il giovane pilota del Fornaroli Nicolò Bruschi su Hm del TRS.
 
Lotta appassionante nella 250 2t dove il neo campione italiano Alessandro Botturi (Gas Gas) riesce ad imporsi su un bravissimo Rudy Moroni (KTM Fornaroli) per soli 8 centesimi, dopo aver condotto una gara ai vertici della classe. Si conferma leader incontrastato della 250 4t il tricolore Thomas Oldrati (KTM Farioli) che s’impone davanti a Roberto Rota (KTM) e Alessio Paoli (HM Honda Fornaroli), quest’ultimi distaccati tra di loro da soli 19 secondi, mentre nella 250 4t uno scatenato Edoardo d’Ambrosio (HM Honda) si porta a casa un’ottima vittoria mettendo alle sue spalle il campione italiano Simone Albergoni (Husqvarna) con quasi 23 secondi di vantaggio, con Fabrizio Dini (Beta Fornaroli) che va ad occupare la terza posizione del podio.
 
Splendida giornata anche per Alex Salvini che con la sua Husqvarna sale sulla vetta del podio della 500 4t lasciando ad Alessandro Belometti (KTM Fornaroli) il secondo posto, sufficiente ad incoronarlo campione italiano. Terza posizione per Maurizio Facchin e quarto posto per Mattia Traversi del Fornaroli su Honda TRS.
 
Tra le squadre ricco bottino per il Motoclub Lumezzane che si porta a casa tre vittorie di giornata e la prima posizione nella propria classifica, mettendo dietro il Trial Fornaroli e il G.S. Fiamme Oro Milano.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.