Falsifica la targa dell’ex moglie per farla multare. Denunciato foto

Dopo aver falsificato la targa dell’auto della moglie, da cui era separato, la ha applicata su un’auto simile, transitando ad alta velocita’ davanti gli autovelox per far contestare i verbali alla donna. E’ stato però scoperto e denunciato dai carabinieri. 

Più informazioni su

Nel giro di pochi giorni si è vista recapitare una lunga serie di multe per eccesso di velocità per un totale di circa 1500 euro con tanto di ritiro della patente e perdita di punti. Contravvenzioni apparentemente inspiegabili, dal momento che lei nei giorni e negli orari contestati non si trovava alla guida della sua auto. La donna, una piacentina di 33 anni, si è quindi rivolta ai carabinieri di Fiorenzuola che al termine delle indagini hanno risolto il “mistero”: ad organizzare il tutto era stato il marito 35enne, con il quale la vittima ha in corso una causa di separazione.

Una vendetta, sulla quale tutto si può eccepire tranne il fatto che non sia stata quantomeno singolare: l’uomo, che non si rassegnava alla chiusura del matrimonio dopo tredici anni ed in passato era già stato denunciato per stalking, si è fatto prestare da un’amico un’Opel Corsa apparentemente identica a quella della consorte, ne ha falsificato la targa per poi transitare ripetutamente a forte velocità davanti all’obiettivo di un autovelox della Valdarda (nella foto).

E’ stato però tradito da alcuni dettagli a partire dalla stessa vettura: quella fotografata era a tre porte, quella della donna a cinque e non presentava una strozzatura al tubo di scappamento come invece risultava dalle immagini dell’autovelox. Partendo da qui i militari hanno rintracciato il vero proprietario dell’auto, che ha raccontato di aver prestato in più occasioni il mezzo al 35enne, denunciato al temine delle verifiche per falsificazione di targa.

Del fatto è stata informata la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Piacenza. Sono in corso accertamenti per verificare eventuali violazioni alla recente legge sullo stalking e per contestare tutte le violazioni al Codice della Strada.

L’intervista al capitano Leo

Watch live streaming video from cpilive at livestream.com

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.