Quantcast

Girometta (Pdl): “Commercio in centro: incentivare nuove aperture”

Intervento del consigliere Pdl in consiglio comunale a Piacenza, Maria Lucia Girometta, per proporre alcune azioni necessarie per il rilancio del centro storico cittadino. Non solo parcheggi, ma anche miglioramento dell’arredo urbano e aperture domenicali.

Intervento del consigliere Pdl in consiglio comunale a Piacenza, Maria Lucia Girometta, per proporre alcune azioni necessarie per il rilancio del centro storico cittadino. Non solo parcheggi, ma anche miglioramento dell’arredo urbano e aperture domenicali.

Il centro storico: quali soluzioni per uno sviluppo ?

In questi ultimi anni c’è stata, soprattutto in alcune zone della città, una notevole decadenza e degrado, sia intermini di sicurezza che di visibile disordine, e pertanto occorre puntare alla riqualificazione e alla rivitalizzazione del cuore della città, perché torni ad essere abitato, frequentato e visitabile.

C’è la necessità di riqualificare il centro storico, migliorare la viabilità, realizzare un nuovo arredo urbano a vantaggio dei ciclisti e dei pedoni. Occorre ricercare nuove strategie urbanistiche che garantiscono il mantenimento degli standard di viabilità dei suoi residenti e il rilancio del settore commerciale.  Per riqualificare e recuperare vie e aree del centro storico, è necessario aprire nuovi servizi pubblici. A tal fine sarebbe auspicabile prevedere:
•    Contributi a favore degli esercizi commerciali del centro storico
per eventuali ristrutturazioni e abbellimenti
•    Finanziamenti per imprenditori che decidano di aprire un’attività in centro storico.

Realizzare parcheggi rendendo il cuore della città più accessibile è un altro degli obiettivi da sottolineare.  Infatti un progetto di riqualificazione dovrebbe essere articolato in più settori: edilizio, socio-economico e turistico. Anche le bellezze storiche e artistiche devono essere valorizzate e gestite in modo, non solo da  tutelare e salvaguardare, da ma far si che vengano visitate.

Inoltre:
•    Evitiamo quanto più è possibile che le attività commerciali cosiddette “etniche” siano concentrate in una sola via o in vie limitrofe, per non creare dei veri e propri ghetti…che non favoriscono la tanto desiderata integrazione.
•    Favoriamo le aperture domenicali e festive, lasciando la discrezionalità ai commercianti e comunque non concedendo contemporaneamente l’apertura dei negozi con quella dei Centri Commerciali.
•    Grande visibilità alla Polizia Locale con maggiori controlli, perché si rispetti l’ordinanza di divieto assoluto di vendita di merce da parte di “ abusivi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.