Quantcast

Impresa Italia, siglata intesa tra Unicredit e Confcommercio

UniCredit e Unione Commercianti – Confcommercio Imprese per l’Italia Piacenza uniscono le forze a vantaggio delle imprese dell’area piacentina per supportare l’economia del territorio attraverso un dialogo diretto e un’intesa legata al progetto Impresa Italia.

Più informazioni su

UniCredit e Unione Commercianti – Confcommercio Imprese per l’Italia Piacenza insieme per le PMI

Siglata l’intesa che rende operativo sul territorio il progetto “Impresa Italia” di UniCredit per sostenere le piccole e medie imprese locali

Piacenza, 28 ottobre 2011 – UniCredit e Unione Commercianti – Confcommercio Imprese per l’Italia Piacenza uniscono le forze a vantaggio delle imprese dell’area piacentina per supportare l’economia del territorio attraverso un dialogo diretto e un’intesa legata al progetto Impresa Italia.

L’accordo è stato siglato da Massimo Tazzioli, Direttore Commerciale di UniCredit a Piacenza, e da Alfredo Parietti Presidente Unione Commercianti – Confcommercio Imprese per l’Italia Piacenza

L’accordo permette di rendere disponibili i finanziamenti previsti dal progetto Impresa Italia, iniziativa di supporto al mondo produttivo varata dal Gruppo UniCredit, che ha messo a disposizione delle imprese italiane meritevoli un plafond di finanziamenti per complessivi 5 miliardi di euro destinati allo sviluppo e al sostegno del tessuto imprenditoriale locale.

L’obiettivo è supportare le imprese del territorio, in una logica costruttiva e di condivisione delle responsabilità per mettere in atto soluzioni concrete di sostegno alle aziende in difficoltà. Ciò avverrà in concreto attraverso tavoli di confronto e di risoluzione anche preventiva delle eventuali criticità nel rapporto banca-impresa e anche attraverso l’offerta di formazione e assistenza per facilitare l’accesso al credito.

«L’accordo siglato oggi con l’Unione Commercianti di Piacenza – spiega Massimo Tazzioli, – ribadisce l’impegno della Banca  sul territorio, in particolare nel supportare le imprese in tutte le fasi del ciclo economico e aziendale, identificandosi come riferimento per lo sviluppo economico. UniCredit compie così un altro importante passo per continuare ad essere vicina alle aziende che rappresentano il vero motore dell’economia italiana e per aiutarle a cogliere tutte le opportunità legate alla ripresa dell’economia».

<< Con quest’accordo – ha sottolineato il Presidente dell’Unione Commercianti Alfredo Parietti – ancora una volta la nostra Associazione cerca di essere quel sostegno che le imprese del settore del commercio – turismo – servizi cercano. Da anni tentiamo di facilitare l’accesso al credito per i nostri associati, basti pensare al progetto Fiducia dei Giovani Imprenditori voluto dal nostro Presidente dei Giovani Raffaele Chiappa, ed ora acquisiamo un nuovo strumento che ci permette di farlo ancora più facilmente>>.

Tra le finalità dei finanziamenti previste nell’accordo spiccano:
–    Il sostegno degli investimenti produttivi
–    Il miglioramento della struttura finanziaria delle imprese
–    Il miglioramento della struttura patrimoniale con interventi finanziari ad hoc.

UniCredit
UniCredit è presente nell’area piacentina con  18 agenzie, 1 Centro Piccole Imprese, 1 Centro Imprese, 1 Centro Sviluppo e 1 Centro Business Easy per complessive 170 persone. Serve circa 990.000 clienti in Emilia-Romagna, di cui oltre 25.500 sul territorio piacentino.

Unione Commercianti – Confcommercio Imprese per l’Italia Piacenza
L’Unione Commercianti è l’Associazione che raggruppa tutte le imprese operanti nel settore del commercio, turismo e servizi di Piacenza. Presente sul territorio con tre sedi operative: Piacenza, Castel San Giovanni e Fiorenzuola svolge il suo ruolo di sostegno e sviluppo delle attività piacentine fin dal 1945.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.