Quantcast

La medaglia d’oro Paolo Pizzi(scherma) brinda con la malvasia dei Colli Piacentini

Quattro vini emiliani – romagnoli presso il Wine Bar dell’Enoteca Italiana hanno brindato con Paolo Pizzi, medaglia d’Oro nella spada ai mondiali di scherma. L’ente vini su incarico del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, ha avuto il ruolo fondamentale di far conoscere le migliori eccellenze enologiche del Made in Italy a Casa Scherma, lo stand italiano presente alla grande manifestazione sportiva.

Più informazioni su

Quattro vini emiliani – romagnoli presso il Wine Bar dell’Enoteca Italiana hanno brindato con Paolo Pizzi, medaglia d’Oro nella spada ai mondiali di scherma. L’ente vini su incarico del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, ha avuto il ruolo fondamentale di far conoscere le migliori eccellenze enologiche del Made in Italy a Casa Scherma, lo stand italiano presente alla grande manifestazione sportiva. Per otto giorni, dall’8 al 16 ottobre a Catania, Enoteca Italiana ha gestito una serie di degustazioni in abbinamento con i prodotti Food di tutto lo stivale con un wine bar aperto dalle 18 fino a tarda notte.

Reggiano doc Lambrusco rosso secco (Venturini Baldini – Quattro Castella, Reggio Emilia); Colli Piacentini doc Malvasia spumante brut (Vicobarone – Vicobarone di Ziano Piacentino  – Piacenza); Sangiovese di Romagna doc Sup ‘Vigna del Molino’ (Fattoria Paradiso – Bertinoro Forlì-Cesena) e Lambrusco di Sorbara Doc Secco “Premium” (Chiarli – Modena)  sono stati protagonisti dell’Happy Wine visitato e apprezzato da tanti atleti, appassionati di sport e giornalisti sportivi.

“Tanti sono stati i momenti di approfondimento enologico grazie all’alta professionalità dei nostri collaboratori e sommelier, Francesco Montalbano, Luciano Nocentini e Niccolò Petrilli. – spiega Salvatore de Lio, direttore di Enoteca Italiana – Serate all’insegna della giovialità e della conoscenza sull’uso corretto e moderato di uno dei prodotti più conosciuti e apprezzati, che come molte ricerche scientifiche dimostrano, è un prodotto che fa bene anche a chi pratica sport, sia a livello amatoriale che professionistico. Sono state più di 100 le aziende italiane del nostro stivale, che hanno aderito al progetto, espressione di tutto il territorio nazionale, dalla Valle d’Aosta alla Sicilia, passando per l’Umbria, la Puglia il Veneto e la Sardegna. Per tanti vini, quindi, c’è stata anche l’opportunità di una grande visibilità internazionale; in linea con i compiti istituzionali dell’Enoteca Italiana che vuole offrire nuove opportunità a tutte le aziende”. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.