Quantcast

Libri, film e musica a portata di clic. Nasce il servizio Media Library foto

E’ stato presentato questa mattina presso il salone di palazzo Gotico il nuovo servizio Media Library della biblioteca comunale di Piacenza, un portale che permetterà a migliaia di piacentini di poter scaricare musica, libri e film direttamente da casa propria.

Più informazioni su

Oltre 60mila album musicali, 26mila ebook, 1727 quotidiani provenienti da 80 Paesi in tutto il mondo; tutto gratuitamente e alla portata di un clic. E’ stato presentato questa mattina presso il salone di palazzo Gotico il nuovo servizio Media Library della biblioteca comunale di Piacenza, un portale che permetterà a migliaia di piacentini di poter scaricare musica, libri e film direttamente da casa propria.

Per entrare nel nuovo servizio basterà iscriversi presso una biblioteca comunale della città e poi accedere al portale piacenza.medialibrary.it attraverso un pc, un tablet o uno smartphone. Una volta entrati è possibile scaricare o ascoltare in streaming migliaia di mp3 (fra pochi giorni sarà attivo anche il download di quasi tutta la banca dati della Sony) e leggere la versione cartacea dei maggiori quotidiani provenienti da ogni parte d’Europa e del mondo. Per i libri il servizio Media Library offre un modalità di download a tempo, in modo che un ebook può essere utilizzato solo per 14 giorni e poi può essere usufruibile da un nuovo utente. Tra gli altri contenuti offerti anche audiolibri e filmati.

A presentare il nuovo servizio questa mattina è intervenuto Giulio Blasi della ditta che ha progettato il portale, la bolognese Horizons: “Abbiamo voluto creare una piattaforma che consentisse di far collaborare tra loro diverse biblioteche. Ad oggi siamo presenti in 2mila biblioteche in tutta Italia: il vantaggio è che un libro o un file è acquistato da tutte i soggetti che fanno parte del servizio permettendo un notevole risparmio. Con la nuova piattaforma si distrugge il sistema di distribuzione fisico degli oggetti e offriamo un servizio bibliotecario aperto 24 ore su 24, 7 giorni su 7. La dimensione di una biblioteca diventa irrilevante e una piccola sede di provincia può fornire gli stessi servizi di quella del capoluogo”.

Alla presentazione hanno assistito centinaia di studenti provenienti dalle scuole superiori piacentine che hanno ascoltato con molto interesse le nuove possibilità offerte dal servizio. “Questo è un momento storico per la biblioteca – ha commentato la responsabile del servizio biblioteche Rossella Parma – Per la prima volta acquistiamo qualcosa che non possediamo fisicamente. Voglio sottolineare anche l’importanza della collaborazione che ci permette di essere la prima forma di federalismo digitale”. Ad aprire la presentazione l’assessore alla cultura Paolo Dosi: “La biblioteca negli ultimi anni si è sviluppando sempre di più diventando un centro si aggregazione e di formazione personale e collettiva”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.