Quantcast

Oggi il derby di Crema, Monaco: “Mai accontentarsi di non prenderle”

Si gioca domani il derby Pergocrema-Piacenza, con i lombardi soprendente capolista del campionato. "Non è un banco di prova, dovremo stare attenti al loro contropied". Recuperati Parola e Calderoni, fuori Silva e Lisi: quattro le soluzioni per la sostituzione dell’esterno sinistro, favorito Foglia

Più informazioni su

Volto sempre più disteso per l’allenatore Francesco Monaco, che si gode il momento positivo del Piacenza dopo due mesi tiratissimi: “Siamo in un buon momento, la squadra sta crescendo dopo un inizio negativo a causa dei ritardi nella preparazione e nell’allestimento della rosa. Sono soddisfatto perchè sono riuscito a creare un ottimo gruppo, che poi era il mio obiettivo primario: i ragazzi stanno bene insieme, anche fuori dal campo, e si aiutano a vicenda, ed è una cosa importante. Dove possiamo ancora migliorare? Nell’attenzione nella fase difensiva, prendiamo troppi gol. Quello che è successo domenica contro il Prato può starci, e non a caso accadde anche in occasioni importanti come le finali di Champions League, ma non per questo non dobbiamo lavorarci su. Andiamo in rete con facilità anche senza attaccanti? Siamo stati bravi a sfruttare le nostre qualità, giocando palla a terra”.

Oggi il derby con il Pergocrema, sorprendente capolista: “Una squadra equilibrata e compatta, che vanta una delle migliori retroguardie del torneo. Dovremo prestare la massima attenzione soprattutto al contropiede, un’arma che i gialloblù sanno usare molto bene. Oltretutto recuperano Ignacio Pià, un giocatore che conosco bene perchè era ad Ascoli quando allenavo la primavera della squadra marchigiana. Non penso che per il Piacenza sia un banco di prova o un esame particolare, ma una partita da affrontare con il massimo rispetto per l’avversario e consapevoli dei nostri mezzi. In trasferta primo non prenderle? E’ un detto superato, al giorno d’oggi occorre provare sempre a portare a casa il massimo risultato. Peccato per l’assenza dei tifosi, poteva essere una festa per lo sport. Vorrà dire che essendo la distanza tra le due città piuttosto breve, sentiremo comunque il loro calore”.

Come sta la squadra? “Fortunatamente abbiamo recuperato completamente sia Parola che Calderoni, con cui parlerò domani mattina a poche ore dalla gara. Purtroppo invece resteranno a casa Lisi e Silva: il primo potrebbe rientrare in gruppo la prossima settimana, per il secondo i tempi saranno più lunghi. Volpe? E’ stato frenato dal problema alla caviglia, ora sta bene, lo tengo in considerazione, come anche Esposito. In difesa oggi Melucci-Visconti è la coppia che mi dà maggiori garanzie, ma nulla vieta che in un prossimo futuro io possa cambiare idea. Intanto recuperiamo anche Bertoncini, è una soluzione in più. Direi proprio che ora ho la possibilità di fare delle scelte, che è la situazione migliore per un allenatore. Ultima partita senza Nassi? Di queste cose non parlo, chiedete alla società”.

E’ certamente la sostituzione del giovane esterno sinistro Lisi, uno degli artefici della rinascita biancorossa insieme all’ottimo Pani (un “fattore”, come direbbe un cronista più alla moda), il grattacapo maggiore per il mister di Latiano. Tre le soluzioni possibili: Fabio Foglia, il più utilizzato in questo scorcio di stagione, Antonio Esposito, considerato dall’allenatore un esterno alto, e Francesco Volpe, l’interprete più offensivo del lotto. A meno che non rientri Bertoncini nel ruolo di terzino destro, con il conseguente avanzamento di Avogadri e il dirottamento di Marchi sulla fascia mancina. La sensazione è che Monaco parta con Foglia o Esposito, e si riservi eventuali correzioni a partita in corso. Per il resto confermato l’impianto delle ultime, vittoriose, uscite: linea difensiva Avogadri-Melucci-Visconti-Calderoni, coppia di centrocampo Pani-Parola e Guzman in appoggio all’unica punta Simone Guerra, capocannoniere biancorosso con 4 reti. In panchina, dopo l’esperienza in nazionale, torna il giovanissimo Jonathan Ferrante.

Questi i convocati per Crema: Cassano, Stocchi, Visconti, Melucci, Di Bella, Bertoncini, Avogadri, Calderoni, Esposito, Pani, Foglia, Parola, Curcio, Dragoni, Marchi, Guerra, Guzman, Volpe, Ferrante.

Questa la formazione probabile del Piacenza: CASSANO; AVOGADRI, MELUCCI, VISCONTI, CALDERONI; MARCHI, PANI, PAROLA, FOGLIA (ESPOSITO); GUZMAN; GUERRA. All. Monaco. A disposizione: Stocchi, Di Bella, Bertoncini, Esposito, Dragoni (Curcio), Volpe, Ferrante.

Si gioca oggi (ore 15) a Crema: si ricorda che la prevendita dei titoli di accesso per la gara Pergocrema-Piacenza è stata attivata presso il punto vendita VENDILO fino alle ore 19 di oggi solo per i possessori della tessera del tifoso; i non possessori della tessera non potranno accedere allo Stadio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.