Quantcast

Premio Coppa d’Oro: "Attraverso la qualità si promuove il territorio" foto

"Bisogna cominciare a legare il nome della coppa al suo territorio di origine: chiamarla coppa di Piacenza come Parma ha fatto con il prosciutto". E’ questa la provocazione del presidente della Camera di Commercio Giuseppe Parenti.

Più informazioni su

"Bisogna cominciare a legare il nome della coppa al suo territorio di origine: chiamarla coppa di Piacenza come Parma ha fatto con il prosciutto". E’ questa la provocazione del presidente della Camera di Commercio Giuseppe Parenti in apertura della cerimonia di consegna della Coppa d’Oro 2011 al castello di Rivalta.

Un premio che quest’anno e’ andato ad Antonio Zanardi Landi, ambasciatore in Russia, Luigi Roth, presidente della rete elettrica nazionale Terna, e Enzo Iacchetti, gia’ premiato durante un’anteprima organizzata la settimana scorsa a Milano.

La consegna del premio e’ stata anche l’occasione per fare il punto della situazione sulle eccellenze alimentari e su come questi prodotti possono essere utilizzati per promuovere il territorio. "Il consumatore e’ cambiato: compra meno ma e’ più’ attento e informato – ha sottolineato Mario Abis, docente di scienze della comunicazione – La comunicazione dei prodotti territoriali di qualita’ diventa quindi fondamentale. Non solo in Italia ma anche all’estero costruendo un brand attraverso le nuove tecnologie".

Sull’importanza della qualita’ si e’ invece soffermato il giornalista del Corriere della Sera Allan Bay: "La comunicazione e’ importante, ma bisogna soprattutto tutelare la qualita’. Per garantire il marchio bisogna avere una qualita’ costante all’interno di tutti i produttori che fanno parte del marchio". Al dibattito hanno poi partecipato anche il segretario generale Fondazione Qualivita Mauro Rosati, il giornalista del New York Times Eric Sylvers e il presidente della Triennale di Milano Davide Rampello.

Tra il pubblico anche lo chef Gualtiero Marchesi: "Sono un frequentatore di Pianello e amo la coppa – ha detto -. Un giorno mi piacerebbe aprire un negozio dove posso vendere prodotti territoriali di eccellenza come la coppa piacentina". Poi la parola e’ andata ai due premiati. "Grazie per aver pensato a noi e di aver scelto questo posto che ha collegamenti con la mia famiglia – ha commentato Antonio Zanardi Landi – Ascoltando i relatori presenti oggi ho capito che il segreto del successo e’ proporre la qualita’ dei nostri prodotti ed e’ quello che tentero’ di fare attraverso il mio incarico in Russia". Soddisfatto anche Luigi Roth: "Essere premiato dal mio amico Parenti ed insieme a Zanardi Landi e’ per motivo di orgoglio. Oggi e’ l’inno alla qualita’: venendo in questa terra ricevo sempre tanta qualita’ e quando sono via cerco sempre di pubblicizzare questo magnifico territorio".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.