Quantcast

Quattro anni per violenza sessuale, latitante arrestato a Roma foto

E’ stato tradito involontariamente da alcuni parenti che si erano recati a Roma per andarlo a trovare. Una gita nella capitale che ha permesso ai carabinieri di scoprire dove si era rifugiato un piacentino di 37 anni, latitante da gennaio e sul quale pendeva un ordine di cattura.

Più informazioni su

E’ stato tradito involontariamente da alcuni parenti che si erano recati a Roma per andarlo a trovare. Una gita nella capitale che ha permesso ai carabinieri di scoprire dove si era rifugiato un piacentino di 37 anni, latitante da gennaio e sul quale pendeva un ordine di cattura.

L’uomo era stato condannato dal Tribunale di Piacenza ad una pena di quattro anni di reclusione per violenza sessuale in riferimento ad un episodio avvenuto a Borgonovo nel 2006. Aveva però fatto perdere le proprie tracce, cancellandosi dall’ufficio anagrafe, modificando il proprio look (nella foto) ed infine trasferendosi a Roma dove si manteneva svolgendo alcuni lavori saltuari. I militari lo cercavano ormai da diverse settimane: a metterli sulla pista giusta, come ha spiegato il capitano Rocco Papaleo, è stata una vacanza fatta dai familiari in agosto a Roma , grazie alla quale hanno capito che proprio nella capitale l’uomo si era rifugiato.

I successivi appostamenti e servizi di osservazione hanno permesso di individuare un’abitazione alla quale si appoggiava in città e dove è stato fermato. Di fronte ai carabinieri ha cercato di nascondere la sua identità, poi confermata dai successivi accertamenti". E’ stato quindi condotto al carcere romano di Rebibbia.

"Le pene devono essere scontate – ha sottolineato Papaleo – ed è questo il messaggio che vogliamo ribadire al termine di questa operazione. Come carabinieri a Piacenza stiamo lavorando per assicurare alla giustizia una ventina di latitanti, nell’ultimo anno già cinque sono stati catturati" 

L’intervista al capitano Papaleo

 

Watch live streaming video from cpilive at livestream.com

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.