Quantcast

Reggi scrive a Garilli: “Grazie per la bella storia che ci avete regalato” foto

Parma: "La storia di questi tre decenni è un piccolo grande pezzo di storia piacentina"

“Finisce un’epoca, un lungo periodo di grandi emozioni che una città, Piacenza, ha vissuto con il cuore, grazie alla famiglia Garilli dal 1983 in poi”. Chi si esprime in questi termini è il sindaco Roberto Reggi che ha inviato una nota all’ex presidente del Piacenza Calcio: “Per merito di Suo padre, l’ingegner Leonardo e signora, grazie al Suo impegno personale e anche a quello di Suo fratello Stefano, Piacenza e con essa l’intera comunità, ha vissuto per oltre vent’anni, tante stagioni esaltanti e ricche di soddisfazioni, raggiungendo traguardi insperati che hanno proiettato la nostra città per la prima volta nella storia, nell’élite dal calcio italiano. Per questo desidero
esprimere, a nome della Giunta, del presidente e del Consiglio comunale, il mio più sincero ringraziamento a Lei e ai suoi familiari. Perché certi ricordi e certe imprese sono incastonate nella memoria di tutti noi. Fanno parte della nostra vita di sportivi e di piacentini. Grazie ancora per la bella storia di calcio e di vita che ci avete fatto vivere e che ci avete regalato”.

Interviene anche l’assessore provinciale Maurizio Parma. ““Un grazie alla famiglia Garilli per averci regalato 28 anni di sogno biancorosso. Apprezzabile l’impegno – anche economico – che i presidenti Leonardo, Stefano e Fabrizio hanno profuso per la squadra. La storia di questi tre decenni è un piccolo grande pezzo di storia piacentina, che rimarrà nel cuore di tifosi e appassionati”. Così l’assessore allo sport della Provincia Maurizio Parma all’indomani della cessione del Piacenza Calcio all” “Italiana Srl”.

« Sono sicuro – aggiunge Parma – che le solide basi create dalla famiglia Garilli, pur con una retrocessione alle spalle, siano garanzia per fare bene e traguardare obiettivi sempre più ambiziosi”.

Finisce l’era Garilli. La cronaca della cessione

Finisce l’era Garilli in un tiepido pomeriggio di fine ottobre. “Ce l’abbiamo fatta”. Così Luigi Gallo, consulente della cordata dell’Italiana Srl ha commentato così il passaggio societario. Nessun commento e volti tiratissimi all’uscita per Fabrizio Garilli e Maurizio Riccardi. Più disponibile Vincenzo Merlo (nella foto con Gallo), commercialista piacentino accreditato come possibile presidente. “Sono tifoso del Piace da sempre e se ci saranno le condizioni potrò essere presidente”.

Il silenzio di Garilli, le parole di Merlo e Gallo I VIDEO
Vedi anche: Dal Piace tutto italiano al Piace di proprietà “Italiana” LA STORIA e LE FOTO

AGGIORNAMENTO ORE 17,43 – Il Piacenza Calcio è stato formalmente ceduto all’Italiana srl: l’assemblea dei soci il 7 novembre prossimo, con la presidenza che probabilmente andrà al commercialista Vincenzo Merlo.

AGGIORNAMENTO ORE 17 – Il Piacenza Calcio non è più della famiglia Garilli, la cessione della società è stata ufficializzata dal notaio Ugolotti intorno alle 17 del pomeriggio. Presente nello studio di via Garibaldi anche Luigi Gallo insieme agli altri rappresentanti della cordata.

DAL NOTAIO DALLE 15,30 – Cessione del Piacenza Calcio, capitolo conclusivo. Si decidono nello studio del notaio Ugolotti di via Garibaldi i destini della squadra biancorossa. Dopo una vicenda durata quasi cinque mesi si stanno per completare in questi frangenti le operazioni di vendita della società. Davanti al notaio Ugolotti sono seduti il presidente uscente Fabrizio Garilli con l’amministratore delegato Maurizio Riccardi e i nuovi acquirenti.  

Per dribblare i giornalisti e i curiosi, i diretti interessati sono entrati da una porta secondaria (nella foto) da Corso Vittorio Emanuele. Si attendono a minuti gli sviluppi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.