Quantcast

Rugby Lyons, per un mese giocatori baffuti

Contro il tumore alla prostata, i giocatori bianconeri aderiscono alla campagna "Movember"

Più informazioni su

Da sempre attenti al sociale e volonterosi nel sostenere le più importanti iniziative sul territorio locale, I’Associazione Rugby Lyons quest’anno ha deciso di rilanciare sostenendo il movimento “Movember”.

Nel mese di novembre i giocatori bianconeri appoggeranno la causa “Movember”, una campagna internazionale che invita gli uomini a farsi crescere i baffi come simbolo della lotta al cancro alla prostata. Il termine Movember nasce infatti dall’unione di “Mo”, i baffi nello slang anglosassone e “november”.

L’iniziativa, nata in Australia nel 1999, punta a rendere i baffi e l’inconsueta espressione facciale, un simbolo della salute maschile, simile al fiocco rosso della lotta all’AIDS o a quello rosa della campagna contro il cancro al seno. Scopo di Movember è quello di alzare l’attenzione su uno dei problemi più trascurati della salute maschile, il cancro alla prostata, promuovendone la prevenzione e sostenendo la ricerca attraverso una raccolta fondi internazionale.

Diventato ufficiale nel 2004 con l’istituzione di “Movember Foundation” e della “Global Action Plan”, il movimento ha raggiunto più di un milione di iscritti tra Australia, Nuova Zelanda, Sud Africa, Regno Unito, Irlanda, Spagna, Belgio, Repubblica Ceca, Finlandia, Olanda e Norvegia, raccogliendo più di 300.000 Dollari destinati all’”Aus-CanPCRA – The Australian-Canadian Prostate Cancer Research Alliance”, una delle più avanzate equipe di ricerca internazionale sul tumore alla prostata.

Per tutto il mese di novembre i giocatori bianconeri sosterranno Movember e la raccolta fondi mondiale, attraverso partner istituzionali e numerose iniziative parallele.

Grazie alla visibilità dei media, dell’associazione Movember e alle forme di comunicazione legate all’utilizzo delle nuove tecnologie, l’obiettivo di questa singolare campagna dei baffi è sensibilizzare la popolazione maschile all’informazione e alla prevenzione sul tumore alla prostata.

Fondamentale in questo delicato campo sarà l’apporto dell’AIRC, l’Associazione Italiana per la Ricerca sul cancro, che sosterrà l’iniziativa attraverso l’Informazione e l’importanza dei risultati ottenuti grazie allo sforzo della Ricerca.

Le arti visive avranno un ruolo fondamentale nel progetto, il modo più diretto per presentare il movimento Movember e testimoniare l’impegno dei Lyons nel corso del mese di Novembre. Attraverso la collaborazione di professionisti del settore quali la fotografa Nikka Dimroci sarà realizzata una pubblicazione , presentata nel corso dell’evento finale.

Il progetto culminerà infatti in una Cena di Beneficenza ad offerta libera prevista nei primi giorni di dicembre, il cui ricavato sarà devoluto all’”AIRC” e all’associazione “Movember Foundation”, per sostenere la ricerca sul tumore alla prostata. Alla cena saranno invitati tutti i sostenitori di questa importante iniziativa, oltre naturalmente ad autorità locali e ad urologi di fama nazionale in rappresentanza dell’AIRC.

Ancora una volta attraverso l’esternazione dello spirito goliardico, in questo caso l’inconsueta espressione facciale caratterizzata dai baffi, i fondamentali valori del rugby quali amicizia, lealtà e sostegno, uniscono in un’iniziativa che esce dal campo di gioco per entrare in prima linea nel sociale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.