Quantcast

Sport e disabilità: nasce lo sportello informativo “Sport senza barriere”

Il 59% degli studenti disabili pratica un’attività sportiva con i compagni e che il 54% ha aderito a progetti specifici promossi dal Cip, mentre il 20% delle strutture sportive scolastiche non è accessibile per persone con handicap. 

Più informazioni su

Sport e disabilità: un binomio che fino a qualche anno fa rappresentava una contraddizione insormontabile. Ora non è più così, e diventano sempre più numerosi i ragazzi disabili che decidono di mettersi alla prova praticando una disciplina sportiva. Grazie ad alcune realtà operative sul territorio, come il Comitato Paralimpico, si sono aperte nuove possibilità ma molto resta ancora da fare, soprattutto nei rapporti con le società sportive.

Per riuscire ad avere un quadro chiaro della situazione, l’associazione Asbi (Spina bifida italiana) ha deciso di promuovere un’indagine conoscitiva della situazione piacentina, supportata da Svep e da altre associazioni come Afagis, Aias, Assofa, Oltre l’Autismo, e con il partneriato del Cip. Esaminando la situazione nelle scuole medie e superiori, è emerso che il 59% degli studenti disabili pratica un’attività sportiva con i compagni e che il 54% ha aderito a progetti specifici promossi dal Cip, mentre il 20% delle strutture sportive scolastiche non è accessibile per persone con handicap. 

La seconda parte dell’indagine, rivolta ai Comuni della Provincia e a strutture sportive private, non ha potuto essere accurata perché non tutti hanno risposto: solo 36 Comuni su 45 e 4 strutture private hanno risposto alle domande. Da qui l’attivazione di uno sportello informativo destinato ai ragazzi e alle loro famiglie, per fornire informazioni su discipline, accessibilità degli impianti etc…. La sede è in via Colombo 3 (telefono 0523/593604), sito internet www.sportsenzabarriere.net, mail info@sportsenzabarriere.net. 

I contenuti dell’indagine (curata da Chiara Sacchi) sono stati raccolti in una pubblicazione che comprende alcune testimonianze di genitori, insegnanti e ragazzi, raccolte dalla giornalista Barbara Sartori. Alla conferenza stampa erano presenti anche Claudio Ferrari di Aias e Franco Paratici del Cip. I rappresentanti del Comune di Piacenza hanno presentato un’indagine conoscitiva dedicata alle società sportive, che consentirà di raccogliere ulteriori informazioni sulle opportunità già presenti e sulle criticità. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.