Quantcast

Tessere Trame il 28 presenta “Non è un paese per donne”

Oggi, venerdì 28 ottobre alle 18,30 presso la Galleria ROSSO TIZIANO in via Taverna,41 verrà presentato il libro Non è un paese per donne, a cura dell’associazione TESSERE TRAME in
collaborazione con la libreria Coop di Piacenza.

Oggi, venerdì 28 ottobre, alle 18,30 presso la Galleria ROSSO TIZIANO in via Taverna,41 verrà presentato il libro Non è un paese per donne, a cura dell’associazione TESSERE TRAME in
collaborazione con la libreria Coop di Piacenza. Non è un paese per donne, antologia di 14 racconti edita da Mondadori, nasce la sera del 13 febbraio 2011, quando le due curatrici, Cristina Zagaria e Carmen Pellegrino, reduci dalla manifestazione Se non ora quando chiedono a scrittrici, giornaliste, blogger, di raccontare storie di donne dalla vita segnata da una “straordinaria normalità”. Miriam Mafai scrive la lucida, intensa prefazione. Emozionanti, veri, diversi nello stile e nella scrittura, come lo sono le loro autrici, da Margherita Oggero a Elvira Seminara, da Emilia Marasco a Viola Di Grado, Alessandra Faiella e molte altre.

Non è un paese per donne “è dedicato al coraggio della bellezza femminile”. Tessere Trame ne compone la Book Performance: prendendo spunto dalle parole delle autrici mettiamo in gioco altre immagini e voci che hanno popolato le nostre letture, intrecciando richiami e tracce di altre trame. L’associazione culturale Tessere Trame è nata dal desiderio di alcune donne di mettere insieme le individuali passioni per costruire una ragnatela di comuni interessi, promuovere e realizzare performance letterarie, creare percorsi di lettura e d’immaginazione.

Tra le sue ideatrici: Barbara Garlaschelli, Nicoletta Vallorani, Elisabetta Spaini, Daniela Losini, Eugenia Gilardi. Lo Spazio Rosso Tiziano è dal 1988 punto di riferimento per le attività culturali della città di Piacenza. La magia delle sue forme ricche e antiche è cornice ideale per conferenze sull’arte, presentazione di libri, concerti di musica classica, ma soprattutto per mostre di pittura e scultura, nella straordinaria chiesa fondata nel 1025 e sconsacrata all’inizio del secolo scorso, riaperta alla città grazie al prezioso lavoro di Maurizio Sesenna.

Seguirà una degustazione di vini offerta dalle cantine Manzini

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.