Quantcast

"Ti ho taggato in questo video". Nuovo virus spam su facebook

Un messaggio di chat apparentemente innocuo si sta diffondendo nelle chat degli utenti di Facebook. In realtà si tratta d’un messaggio con un link ad un’applicazione scam che viene veicolata attraverso messaggi istantanei e provenienti da un nostro amico.

Più informazioni su

Un messaggio di chat apparentemente innocuo si sta diffondendo nelle chat degli utenti di Facebook. In realtà si tratta d’un messaggio con un link ad un’applicazione scam che viene veicolata attraverso messaggi istantanei e provenienti da un nostro amico. Il testo del messaggio che si potrebbe ricevere informa l’utente di un presunto tag a video e recita precisamente: "ei, guarda ti ho taggato in questo video! L’avevi già visto?? [short url]. Il messaggio apparentemente sembra provenire dall’amico, in realtà è l’applicazione (a cui l’amico ha dato il consenso) ad inviare a nome e per conto del profilo i messaggi spam in chat. Premettiamo che non si tratta d’un virus (diversamente da un caso precedente) e come invece molte pagine ed utenti stanno erroneamente descrivendo la tipologia di truffa. Dunque una scansione antimalware non servirebbe (in questo caso) a nulla, ne ovviamente a rimuovere l’applicazione dal proprio profilo.

Se clicchiamo sul link (uno short url), veniamo rimandati alla pagina di dialogo dell’applicazione denominata "Tuo filmato", la quale potrà accedere alle nostre informazioni di base che includono il nome, la foto del profilo, il sesso, le reti, l’ID, la lista degli amici, e ogni altra informazione che avete reso pubblica. Inoltre potrà accedere alla chat di Facebook (il mezzo con il quale si trasmette).

Se diamo il consenso veniamo rimandati ad un falsa pagina video, molto simile a quella di YouTube , dove ci viene comunicato che per guardare il video dobbiamo verificare il nostro account.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.