Ronda e Danilo Sacco dei Nomadi insieme per i bambini di Chernobyl

Il video della canzone "Figli di Chernobyl", interpretata da Daniele Ronda e dal cantante dei Nomadi Danilo Sacco. La canzone è la colonna sonora dell’associazione benefica Soleterre.

Più informazioni su

Mentre continua a pieno ritmo la campagna di solidarietà ai bambini malati di cancro nei paesi in via di sviluppo, Daniele Ronda e il suo Folklub tornano a esibirsi davanti al pubblico piacentino. La nuova tappa del tour dell’album “DaParte” andrà in scena sabato 19 al The Field di Carpaneto, teatro della prima delle serate dell’Open Stage Festival, la manifestazione nata per dare spazio ai nuovi talenti musicali.

Quello di Ronda sarà il momento clou della serata e naturalmente il giovane cantautore parlerà anche dell’iniziativa benefica che lo vede impegnato in prima line per appoggiare Soleterre: sua “Figli di Chernobyl”, la colonna sonora dell’associazione, che fino al 30 novembre può essere sostenuta con un sms al costo di due euro al 45503. A chiederlo in un toccante video che mostra le immagini di forte impatto dell’ospedale pediatrico di Kiev, è lo stesso Ronda, affiancato dalla voce dei Nomadi Danilo Sacco, che duetta con lui nel
brano.

Venendo alle priorità esclusivamente artistiche il prossimo appuntamento è sicuramente fissato il 25 novembre quando uscirà in tutti i negozi di dischi “DaParte in folk”, mentre all’inizio del 2012 verrà ultimato il secondo album di Ronda, che sarà completamente in dialetto. Sul suo amore per la lingua della nostra tradizione Ronda afferma: “Canto in dialetto perche’ amo la mia terra, ma anche perchè amo la terra degli altri e penso che le diversità siano ricchezze e forme  infinite e inimmaginabili di potenziale”.

Watch live streaming video from cpilive at livestream.com

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.