Quantcast

Volley B1, Canottieri Ongina sconfitta fuori casa

Continua il mal di trasferta della Canottieri Ongina, caduta anche a Brugherio con un netto 3-0 subito dai Diavoli Rosa in uno scontro diretto importante per il prosieguo del cammino. Nel terzo viaggio lontano da Monticelli, la squadra di Bruni non è riuscita a invertire il trend negativo esterno, che in precedenza aveva visto i gialloneri sconfitti nettamente prima a Iglesias e poi a Brescia.

Più informazioni su

Volley B1 maschile girone A, per la Canottieri Ongina è sempre mal di trasferta
A Brugherio gialloneri al tappeto in tre set contro i Diavoli Rosa

DIAVOLI ROSA BRUGHERIO-CANOTTIERI ONGINA 3-0
(32-30, 25-13, 25-20)
DIAVOLI ROSA BRUGHERIO: Durand 1, Brovelli 11, Pischiutta 8, Priore 14, Gaviraghi 11, Tangherloni 10, Procopio (L), De Bernardinis, Taliento, Morato. N.e.: Marchini, Romano, Mandis, Levati. All.: Colombo
CANOTTIERI ONGINA: Codeluppi 6, Mecci 4, Nibbio 1, Cordani 5, Bozzoni 7, Boniotti 9, Verri (L), Merli 2, Fellini, Bozza, N.e.: Lucotti, Tencati, Fornasari. All.: Bruni
ARBITRI: Cecchinelli e Gagliotti
NOTE: Durata set: 34’, 21’, 25’, per un totale di 1 ora e 20’
Diavoli Rosa Brugherio: battute sbagliate13, ace 6, ricezione positiva 81 per cento, attacco 49 per cento, muri 13, errori 29.
Canottieri Ongina: battute sbagliate 10, ace 0, ricezione positiva 69 per cento, attacco 37 per cento, muri 5, errori 27.

Continua il mal di trasferta della Canottieri Ongina, caduta anche a Brugherio con un netto 3-0 subito dai Diavoli Rosa in uno scontro diretto importante per il prosieguo del cammino. Nel terzo viaggio lontano da Monticelli, la squadra di Bruni non è riuscita a invertire il trend negativo esterno, che in precedenza aveva visto i gialloneri sconfitti nettamente prima a Iglesias e poi a Brescia. Bella e battagliera in casa, spenta e fragile in trasferta: è difficile spiegare la metamorfosi involontaria che attanaglia Boniotti e compagni, che ovviamente hanno bisogno di sbloccarsi anche fuori casa. A Brugherio, la Canottieri Ongina ha dato battaglia in un primo set molto combattuto anche se non bello; nonostante i 14 errori dei padroni di casa, la squadra di Bruni non è riuscita a portare a casa il parziale. Dopo la beffa (32-30), i gialloneri monticellesi si sono sciolti, non riuscendo più a prendere in mano le redini del gioco, condotte invece dai Diavoli Rosa.
Nel complesso, I brianzoli hanno meritato la vittoria, risultando più efficaci in tutti i fondamentali, a partire dalla battuta (6 ace contro gli zero ospiti) e muri (13-5) passando per ricezione e attacco.
“Dopo il primo set – osserva il diesse della Canottieri Ongina Donato De Pascali – è crollato il castello della nostra partita. Penso sia un aspetto mentale e dovremo capire le ragioni della nostra discontinuità, evidente tra partite in casa e in trasferta”. Dal canto suo, mister Bruni prova a dare una spiegazione. “A mio avviso, siamo troppo ansiosi e andiamo troppo presto in affanno mentalmente. La battuta è la prima cosa che si nota: abbiamo paura di sbagliare dopo un errore al servizio e anche se non regaliamo direttamente il punto, l’efficacia del fondamentale scende. Viviamo l’errore come un macigno e questo ci penalizza eccessivamente”. Il riscatto della Canottieri Ongina è atteso sabato nel match casalingo alle 18 contro Biella.

Ufficio stampa Canottieri Ongina

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.