Aria pessima: anticipato a domani il blocco auto foto

Saranno anticipate a questo giovedì, 29 dicembre, le limitazioni al traffico nel Comune di Piacenza previste dall’Accordo di programma 2010-2012 sulla qualità dell’aria. Nei giorni scorsi i livelli di polveri fini avevano superato anche i 100 microgrammi al metro cubo

Più informazioni su

Anticipate al 29 dicembre le limitazioni al traffico per “Liberiamolaria” del giovedì
 
Saranno anticipate a questo giovedì, 29 dicembre, le limitazioni al traffico nel Comune di Piacenza previste dall’Accordo di programma 2010-2012 sulla qualità  dell’aria e per il progressivo allineamento ai valori fissati dalla Unione Europea. I valori di polveri fini anche nella giornata del 27 dicembre si sono mantenuti elevati, a Piacenza le centraline Arpa hanno registrato 70 microgrammi al metro cubo.
“Nei giorni scorsi si è riunito nuovamente il tavolo dei firmatari dell’Accordo di Programma – spiega l’assessore all’Ambiente del Comune di Piacenza Pierangelo Carbone – e considerata la persistenza delle criticità in termini di superamenti giornalieri dei limiti per le polveri sottili nei mesi di novembre e dicembre, come misura straordinaria è stata concordata la limitazione della circolazione per giovedì. Nei prossimi giorni – conclude Carbone – saranno valutati i risultati e l’opportunità di nuovi interventi”.
 
I divieti in vigore attualmente
Dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 18.30, fino al 31 marzo 2012 è vietata la circolazione dei seguenti veicoli: 
a) veicoli a benzina precedenti all’Euro 1;
b) veicoli diesel precedenti all’Euro 2;
c) autoveicoli diesel Euro 2 NON dotati di sistema di riduzione della massa di particolato;
d) ciclomotori e dei motocicli a due tempi precedenti alla normativa Euro 1, anche se provvisti di bollino blu;
e) veicoli diesel di tipo M2, M3, N1, N2 o N3 precedenti all’Euro 3 ovvero non dotati di sistema di riduzione della massa di particolato con marchio di omologazione e inquadrabili, ai fini dell’inquinamento da massa di particolato, quali Euro 3 o categoria superiore.
 
I divieti di giovedì 29 dicembre 2011
Giovedì 29 dicembre scatterà il blocco totale della circolazione dalle 8.30 alle 18.30. Oltre ai divieti già previsti negli altri giorni e indicati sopra, saranno bloccate anche le seguenti categorie:
a) autoveicoli benzina Euro 1, Euro 2 e Euro 3;
b) autoveicoli diesel Euro 3 (non dotati di sistemi di riduzione della massa di particolato)
c) ciclomotori e motocicli Euro 1.
 
Sono inoltre escluse da questi provvedimenti le aree della Besurica, di Montale e Le Mose, in quanto non ancora sufficientemente servite dal trasporto pubblico locale.
 
Strade escluse dalle limitazioni 
Per consentire ai veicoli provenienti dal territorio extraurbano di raggiungere altre destinazioni o accedere alle aree di parcheggio servite da bus navetta o bus di linea, sono infine escluse dalle limitazioni le seguenti strade:  
– via E. Pavese;
– via Einaudi;
– via I° Maggio nel tratto compreso tra Via Einaudi e Via Emilia Pavese;
– bretella Strada Gragnana – Via Einaudi;
– prolungamento Tangenziale Sud;
– strada Agazzana;
– tangenziale Sud;
– strada Bobbiese;
– strada Val Nure;
– via Gorra nel tratto compreso tra Strada Val Nure e Largo Anguissola;
– via Motti;
– via Martiri della Resistenza nel tratto compreso tra via Motti e via Manfredi;
– via Manfredi nel tratto compreso tra via Martiri della Resistenza e via Gorra;
– via Delle Novate;
– via Emilia Parmense;
– via Colombo;
– piazzale Roma;
– via La Primogenita;
– viale S. Ambrogio;
– p.le Milano;
– via Emilia per Milano (S.S. 9);
– via Legione Zanardi Landi;
– via Maculani;
– via XXI Aprile;
– piazzale Torino;
– via del Pontiere nel tratto compreso tra via Nino Bixio e via XXI Aprile attraverso sottopasso della linea ferroviaria Piacenza-Alessandria;
– via Nino Bixio nel tratto compreso tra via del Pontiere e via Diete di Roncaglia;
– via Diete di Roncaglia;
– via Caorsana;
– via Cremona.
 
I veicoli che possono sempre circolare 
Le deroghe alle limitazioni sono state raggruppate in cinque macro-categorie (per l’elenco dettagliato consultare il testo completo dell’ordinanza allegata):
– trasporto a ridotto impatto ambientale;
– trasporto per funzioni sociali e assistenziali;
– trasporto per funzioni di sicurezza e servizio;
– trasporto per funzioni economiche, commerciali e di consegna merci;
– trasporto per funzioni particolari e speciali.
 
Per ulteriori informazioni e chiarimenti, i cittadini interessati possono consultare il sito www.liberiamolaria.it o contattare il numero verde 800743333.
 

Natale con una brutta aria a Piacenza

E’ stato un Natale con l’aria pessima su tutta la pianura padana ed in particolare su Piacenza. I livelli di polveri fini in questi giorni sono schizzati a quote record, come indicani i numeri rilevati dalle centraline di Arpa (leggi qui il dettaglio). 

Stabilità meteorologica, con l’alta pressione che staziona sul Nord Italia, e probabilmente l’incremento del traffico automobilistico in prossimità delle feste, hanno concorso a peggiorare la qualità dell’aria. La serie nera è iniziata il 22 dicembre con 92 microgrammi al metro cubo di Pm10, poi il 23 si è toccata quota 96, il picco nel giorno della vigilia di Natale con 112 (dato più alto in regione), a Natale la concentrazione di inquinanti si è ridimensionata fino a 65, per tornare al di sotto della soglia dei 50 nel giorno di S. Stefano (47). La riduzione del traffico veicolare nelle giornate festive naturalmente ha aiutato la situazione. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.