Quantcast

Ecco il 2012 di Pc Expo. “Fatturato in crescita e nuove fiere in arrivo”

Piccolo è bello. Un modo di dire, ma forse anche la chiave di lettura dei progressi compiuti, negli ultimi mesi, da Piacenza Expo. L’ente fieristico della nostra città ha infatti deciso di modificare la propria offerta, decidendo di privilegiare nuovi settori di mercato organizzando (e ospitando) manifestazioni in grado di intercettare l’interesse di operatori specializzati e non solo. 

Piccolo è bello. Un modo di dire, ma forse anche la chiave di lettura dei progressi compiuti, negli ultimi mesi, da Piacenza Expo. L’ente fieristico della nostra città ha infatti deciso di modificare la propria offerta, decidendo di privilegiare nuovi settori di mercato organizzando (e ospitando) manifestazioni in grado di intercettare l’interesse di operatori specializzati e non solo. Il 2011 sembra destinato a chiudersi, anticipano il presidente Angelo Manfredini e Davide Lenarduzzi, con il dato positivo dell’aumento del fatturato dell’ente, prendendo in considerazione l’ultimo bilancio del 2009 (negli anni dispari non si tiene la fiera blockbuster delle perforazioni, Geofluid, quindi i dati sono confrontabili. 

Il calendario 2012 conta già 24 eventi in programma, con alcune gradite conferme dell’ultimo anno come Colore (15 – 17 marzo), Arte Piacenza (3 – 5 novembre), Mercato dei Vini e dei Vignaioli indipendenti (1 – 2 dicembre), e nuove sorprese, come Forestalia (17 – 19 febbraio), salone agroforestale italiano, e Store (19 – 21 ottobre) mostra convegno su progettazione e arredo dei punti vendita. Iniziativa dedicata agli operatori di settore. 

“Nel 2012 torna a Piacenza Geofluid, manifestazione di interesse internazionale e dedicata alle perforazioni, settore trainante nonostante il periodo di crisi – spiega Manfredini -, e accanto a nuove offerte e alla conferme di mostre organizzate per la prima volta nel 2011, molto apprezzate, possiamo ricordare anche il Forum di Tomato World (23 – 24 novembre), che noi puntiamo ad inserire tra gli appuntamenti di rilievo in vista di Expo 2015”. 

“Motivo nostro di orgoglio – prosegue Lenarduzzi – è l’essere stati riconosciuti come coordinatori nazionali del gruppo Fiere in rete, dedicato ad enti fieristici di dimensioni più contenute come Piacenza Expo. Nell’ultimo anno abbiamo privilegiato iniziative dedicate a fette di mercato non ancora esplorate, facendo diventare punti di forza la nostra facile accessibilità, i costi contenuti per le esposizioni, e anche il fatto di avere avere a disposizione due padiglioni di diverse dimensioni, il che ci consente di ospitare manifestazioni che in altre location sarebbero dispersive”. 

Addio quindi a manifestazioni molto amate come quelle dedicate all’arredamento e al tempo libero? “I tempi sono cambiati – spiega sempre Lenarduzzi – adesso è sufficiente recarsi in un centro commerciale per trovarsi davanti a un campionario, e la gente si muove di più rispetton al passato, ed è difficile riuscire ad offrire ai visitatori qualcosa di veramente inedito. Cosa che invece riesce, ad esempio, con una fiera altrettanto antica e molto amata, Seminat (2 – 4 marzo), che invece resiste”. 

“Il settore fieristico può davvero diventare l’elemento trainante dell’economia piacentina – conclude il direttore di Piacenza Expo -, noi ci candidiamo a diventare partner di tutte le aziende che decidano di far conoscere i propri prodotti nelle fiere all’estero. Abbiamo le capacità e le competenze per farlo”. 

Ricordiamo intanto il primo appuntamento in programma: Pantheon, mostra filatelica e della numismatica, visitabile dal 27 al 28 gennaio. 


Ecco il calendario completo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.