Quantcast

Pollastri (Pdl): “Monte Penice, la Regione faccia di più”

Nuova interrogazione del Consigliere Andrea Pollastri (PdL) per sostenere l’ammodernamento della stazione sciistica del Monte Penice.

Più informazioni su

Nuova interrogazione del Consigliere Andrea Pollastri (PdL) per sostenere l’ammodernamento della stazione sciistica del Monte Penice – Comunicato stampa 

Il 26 agosto scorso, l’azzurro, sottolineando che la piena attività della stazione sciistica, unica del piacentino, favorita anche dall’impianto di innevamento artificiale, costituisce un’opportunità di sviluppo per le attività turistiche e commerciali che si trovano sul Passo Penice, in Comune di Bobbio e nei Comuni limitrofi interessati dal passaggio, chiedeva alla Giunta un impegno finanziario per eseguire interventi strutturali per adeguare l’impianto ai nuovi standard, in particolare attraverso il rifacimento della sciovia, acquistare un nuovo battipista, realizzare una seggiovia Passo Penice – Casamatti, uno skilift di raccordo ed una pista di rientro dotata di innevamento artificiale.
 

A stretto giro di posta l’Assessore Regionale al Turismo rispondeva individuando nel Programma Regionale lo strumento per la definizione delle priorità, che vengono stabilite di comune accordo con le Province, secondo quanto previsto dal’art. 6, comma 4, della Legge Regionale n. 17 del 2002, e la conseguente destinazione degli investimenti necessari ed urgenti.
Per il 2011, il Programma approvato questa settimana dalla Giunta, prevede una disponibilità complessiva di 1.250.729,70 euro da utilizzarsi per il miglioramento dei livelli di sicurezza di piste da sci e impianti a fune e per la sistemazione delle aree dove sono collocati.
 
“In base alla ripartizione per Provincia – spiega Pollastri – a Piacenza verranno destinati solo 140.598 euro, pari a circa l’11% del totale. Questa cifra consentirà di realizzare un nuovo parcheggio con accesso per disabili alla pista di fondo in località Le Vallette di Ceci e di sistemare la sciovia del Monte Penice. Interventi certamente importanti ma che non coprono il totale di quelli necessari, per la cui realizzazione servirebbe ben oltre un milione di euro. Le promesse dell’Assessore, che rimandava al Programma 2011 per rilanciare la stazione sciistica del Penice, non trovano quindi accoglimento nella realtà dei fatti poiché non vi sono risorse sufficienti.”
 
“Chiedo pertanto alla Giunta di chiarire – conclude l’azzurro – come mai, a fronte dei grandi investimenti da farsi agli impianti del Monte Penice, siano destinate risorse tanto esigue. Chiedo altresì di sapere con quale criterio siano state ripartite le risorse dato che ben oltre la metà dello stanziamento previsto (61%) andrà al territorio modenese, e se, negli anni prossimi, sia prevista una perequazione con le altre Province.”
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.