Corso di scacchi alla sede della Circoscrizione 2

La Circoscrizione 2 organizza un corso di scacchi rivolto ai principianti residenti nel quartiere. Il corso aperto a tutti dai nonni ai bambini (con precedenza ai residenti nella Circoscrizione) si svilupperà in otto lezioni di un’ora ciascuna.

Più informazioni su

La Circoscrizione 2 organizza un corso di scacchi rivolto ai principianti residenti nel quartiere. Il corso aperto a tutti dai nonni ai bambini (con precedenza ai residenti nella Circoscrizione) si svilupperà in otto lezioni di un’ora ciascuna. Le prime due lezioni saranno dedicate a coloro che non conoscono il gioco per cui verranno spiegati i concetti basilari: la “filosofia” del gioco, la scacchiera, i pezzi e i loro movimenti. Nelle successive si parlerà di tattica e strategia, per concludersi con l’ultimo incontro in cui verrà organizzato un piccolo torneo finale tra i partecipanti.

Il corso, condotto dall’istruttore e arbitro nazionale Antonio Tencati, inizierà lunedì 27 febbraio alle ore 21e si terrà tutti i lunedì presso la sede della Circoscrizione 2 in via XXIV Maggio 51. Per informazioni e iscrizioni occorre telefonare al numero 0523/492329 tutte le mattine (dal lunedì al venerdì) in orario d’ufficio (dalle ore 9 alle ore 13).

Gli scacchi
Il gioco degli scacchi, sport della mente per eccellenza, è un gioco  antichissimo nato in Oriente e diffusosi in Occidente. Per la sua valenza educativa è praticato in tante scuole europee e non. Quella di più lunga tradizione è senz’altro la scuola russa. Anche in Italia ci sono diverse realtà in cui la pratica degli scacchi è consueta. In Piemonte la “Compagnia di San Paolo” ha stanziato 260.000 € (marzo 2010) per la Regione, con l’obiettivo di utilizzare il gioco degli scacchi come strumento educativo. Il progetto è stato realizzato dal prof. Domenico Parisi (C.N.R. di Roma) e da un professore universitario di Torino e un altro di Palermo. Il Piemonte ed in particolare Torino sono per gli scacchi una zona privilegiata e ad alto livello. Infatti a Torino si sono tenuti un importante convegno a livello internazionale (Europeo) sulla funzione didattica degli scacchi nelle scuole primarie, le finali delle “Olimpiadi matematiche in cui l’ultima giornata il premio Nobel per l’economia Josh Nash ha giocato una simultanea scacchistica con gli studenti finalisti e le Olimpiadi degli Scacchi.

Nella realtà piacentina ci sono alcune esperienze nella scuola primaria, per quanto riguarda il territorio della Circoscrizione 2 la maestra Sogni della scuola di S. Antonio collabora da diversi anni con il signor Antonio Tencati, ed ha introdotto nel curricolo normale d’insegnamento, quale ampliamento dell’offerta formativa, l’apprendimento del gioco degli scacchi.

Il gioco degli scacchi favorisce nei bambini: lo sviluppo di capacità mentali logico-razionali, il potenziamento di memoria e concentrazione, la formazione della persona attraverso il controllo dell’impulsività ed emotività educando al rispetto delle regole e dell’avversario. Anche per l’insegnante imparare il gioco degli scacchi è un modo intelligente e divertente per imparare a pensare e a riflettere, cosa sempre più difficile da farsi in una società che impone ritmi frenetici ma al contempo superficiali. Grazie al contributo della Circoscrizione 2, nella persona del presidente Pier Angelo Solenghi e di tutti i Consiglieri, lo scorso anno è stato acquistato il materiale che risulta prezioso per le necessità didattiche formative nelle scuole cittadine. Scacchi e scacchiere si vanno ad aggiungere, ed  in parte  rinnovare, al materiale ormai deteriorato dall’uso; mentre gli orologi contatempo (consentono l’organizzazione di tornei omologati, ed ai ragazzi di provare a giocare un “vero torneo”).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.