Quantcast

Freddata all’alba in via Calciati, l’omicida si spara FOTO E VIDEO foto

Si è suicidato il presunto omicida della donna freddata questa mattina in via Calciati: il corpo senza vita di un uomo di 56 anni è stato trovato in una cantina in via delle Teresiane. Il sindaco Reggi scrive al Prefetto: "Riunire il Comitato per la sicurezza". 

Più informazioni su

La sua fuga è durata poche ore e si è conclusa nella cantina di un palazzo, dove è stato ritrovato morto. Si è tolto la vita il presunto autore del brutale omicidio avvenuto questa mattina in via Calciati: si tratta di Rosario Costa, muratore 56enne di origini siciliane da anni residente in città. Sarebbe lui ad aver ucciso a colpi di pistola Esmeralda Hilsa Romero Encalada, 49enne originaria dell’Ecuador, freddata in via Calciati di fronte all’ingresso laterale del supermercato Esselunga. Una vera e propria esecuzione: uno dei testimoni ha detto di aver udito un botto e di aver visto un uomo esplodere una serie di colpi sul corpo della vittima finita a terra. In tutto i colpi saranno sette, cinque dei quali hanno raggiunto la donna alla testa e all’addome.

Poi la fuga, sembra a bordo di una bicicletta. Non è però andato lontano: individuato dalla polizia quale autore dell’omicidio si è rifugiato nella una cantina di un palazzo al civico 13 di via delle Teresiane, che conosceva per avervi eseguito alcuni lavori di ristrutturazione, dove è stato raggiunto dagli agenti. Ormai braccato, il 56enne si è nascosto in cantina e successivamente avrebbe esploso due colpi di pistola, almeno uno rivolto a sè. Sul posto sono subito accorse le forze dell’ordine e il 118 per tutti i rilievi del caso: l’uomo era in possesso di due pistole, una delle quali compatibile con la calibro 7,65 del delitto. Al momento gli inquirenti mantengono stretto riserbo sulla vicenda. Sembra che alla base dell’omicidio ci siano questioni di natura sentimentale: a quanto si è appreso la vittima solamente pochi giorni fa aveva presentato una denuncia per stalking: dopo la conclusione della loro relazione Costa avrebbe iniziato a perseguitarla con pedinamenti e continue telefonate insieme a minacce ed insulti. IL COMMENTO DI DONATELLA SCARDI, PRESIDENTE TELEFONO ROSA DI PIACENZA


Il sindaco Reggi scrive al prefetto Puglisi: “Convocare subito il comitato per l’ordine e la sicurezza”

Il sindaco Roberto Reggi, a seguito dell’inquietante omicidio di stamani, a causa del quale ha perso la vita una donna (con il conseguente gesto disperato dell’autore del delitto) ha inviato al prefetto Antonino Pugliesi, una nota in cui invita la massima autorità piacentina a convocare con tempestiva urgenza il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica: «È con animo fortemente preoccupato che mi rivolgo a Lei – scrive il primo cittadino – dopo aver appreso dell’omicidio di stamattina: un gravissimo fatto di sangue, che vede ancora una volta vittima una donna, e che mi induce a chiederLe la convocazione urgente del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica». Prosegue il sindaco: «Purtroppo la cronaca locale registra da qualche tempo un crescendo d’episodi di delinquenza, di macro e micro criminalità, in grado di generare allarme nella cittadinanza e comunque di minarne la serenità. Sono certo che Lei – conclude Reggi – condivida la mia inquietudine e percezione della delicata fase attuale e dunque concordi sull’urgenza di riunire in tempi rapidi il Comitato, al fine di valutare attentamente la situazione e individuare le necessarie azioni di contrasto».

Cavalli (Lega Nord): “Piacenza città sempre più insicura”

«L’escalation di criminalità degli ultimi giorni – dichiara Stefano Cavalli, consigliere regionale della Lega Nord – è la prevedibile conseguenza delle pessime politiche sulla sicurezza urbana adottate dall’amministrazione Reggi. Lo stesso Sindaco che nel 2010 snobbo l’incontro di Parma sulla Sicurezza presieduto dall’allora Ministro dell’Interno, Roberto Maroni solo perché l’evento non era organizzato dall’Anci ma che qualche giorno fa ha snobbato anche quello organizzato dall’Anci. Lo stesso Sindaco che ha impiegato quasi 10 anni anni per cambiare un regolamento di polizia urbana vecchio di 85. Il fatto che Reggi sia stato nominato Responsabile del Dipartimento Regionale sulla Sicurezza del PD – aggiunge l’esponente del Carroccio – la dice lunga sulla cronica incapacità del Partito Democratico nel dare risposte efficaci alle istanze di sicurezza provenenti dai cittadini. È ora di voltare pagina, – conclude Cavalli – Piacenza ha bisogno di un Sindaco della Lega Nord.»

 


IL DELITTO IN VIA CALCIATI ALLE 7,30
– Un’orribile omicidio si è consumato questa mattina alle 7 e 30 in via Calciati a Piacenza. La vittima è una donna di nazionalità ecuadoriana, di 49 anni, freddata con 5 colpi di pistola (ne sarebbero stati esplosi 7) sul marciapiede di fronte all’ingresso posteriore del supermercato Esselunga.

Queste le terribili notizie giunte dal posto del delitto presidiato per diverse ore dalle forze dell’ordine (nelle foto e nei video a fondo pagina) e chiuso al transito di veicoli e persone. I rilievi sono stati effettuati dalla polizia scientifica e dai carabinieri intorno al cadavere della povera donna, Encalada Romero Hilsa Esmeralda, riversa sulla strada. La vittima, che lavorava come donna delle pulizie e badante, risiedeva da anni a Piacenza in via Calzolai: lascia una figlia di 16 anni.

Sul posto, oltre alle forze dell’ordine, anche il sostituto procuratore Michela Versini a fanno capo le indagini.

Secondo le prime informazioni, ci sono un paio di testimoni che avrebbero assistito alla scena del delitto. Uno di loro in particolare ha riferito di aver udito un forte botto per poi vedere un uomo che continuava a sparare alla donna già a terra. L’assassino sarebbe un uomo di bassa statura con un berretto nero, che si sarebbe dileguato in bicicletta.

Stretto riserbo degli inquirenti sui contorni della tragica vicenda, tra le prime voci anche quella di contrasti di natura sentimentale tra l’assassino e la vittima, che potrebbe essere stata oggetto di persecuzioni già in passato. C’è già un possibile sospettato sul quale si stanno concentrando le indagini di polizia e carabinieri.

Watch live streaming video from cpilive at livestream.com
Watch live streaming video from cpilive at livestream.com

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.