Quantcast

Manifestazione in piazza per difendere l’articolo 18

Sinistra piacentina e Cgil in piazza, a Piacenza, per difendere l'articolo 18. Al presidio, davanti alla chiesa di San Francesco, hanno preso parte diversi rappresentanti delle foprze politiche ora riunite nella lista "Sinistra per Piacenza" ed alcuni sindicalisti della Cgil. 

Sinistra piacentina e Cgil in piazza, a Piacenza, per difendere l’articolo 18. Al presidio, davanti alla chiesa di San Francesco, hanno preso parte diversi rappresentanti delle foprze politiche ora riunite nella lista “Sinistra per Piacenza” ed alcuni sindicalisti della Cgil. 

“Siamo qui – hanno detto – per ribadire il nostro “giù le mani dall’articolo 18″. Bisogna contrastare la volontà del Governo di manomettere l’articolo 18 dello statuto dei lavoratori. L’articolo 18 è una norma elementare di civiltà che obbliga a reintegrare nel posto di lavoro chi viene licenziato ingiustamente. Se fosse eliminato, ogni lavoratore sarebbe in una condizione di ricatto permanente, di precarietà. E’ falso dire che da questo dipendano i problemi di produttività, collegabili invece agli scarsi investimenti fatti in Italia nella ricerca e nello sviluppo delle imprese. Manomettere l’articolo 18 significa voler ridurre il lavoro a pure merce, senza libertà e dignità”. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.