Pappa e cicci: quinoa, cranberry and coconut bar

La cucina torna protagonista sulle pagine web di PiacenzaSera.it, con un nuovo appuntamento fisso. La nostra amica Katia Baldrighi, mamma e blogger nonché imprenditrice nel ramo cartoleria, ha deciso di condividere con noi alcune delle sue ricette, pubblicate sul blog http://pappaecicci.blogspot.com/. Ecco una nuova proposta, tutta da gustare

Più informazioni su

La cucina torna protagonista sulle pagine web di PiacenzaSera.it, con un nuovo appuntamento fisso. La nostra amica Katia Baldrighi, mamma e blogger nonché imprenditrice nel ramo cartoleria, ha deciso di condividere con noi alcune delle sue ricette, pubblicate sul blog http://pappaecicci.blogspot.com/. Ecco una nuova proposta, tutta da gustare

Va beh quando vi avrò stufato, ditelo! ma io ho ancora sperimentato delle barrette!! stavolta sono ancora più veloci da fare, estremamente adattabili in base alle esigenze di ognuno e soprattutto a quello che avete nella credenza e per di più sono senza latticini, senza uova, senza glutine e senza zucchero… più di così??

 
La ricetta originale (che ovviamente non è questa qui sotto,  perché io l’ho adattata come al solito) l’ho presa da un libro di pasticceria naturale acquistato di recente per cercare di produrre ugualmente dolcini anche nonostante le restrizioni di questo periodo. In sostanza per pasticceria naturale si intende una pasticceria dove non si usano zuccheri comuni e dove si cerca di limitare l’uso di uova, latticini e di frumento.
 
Ora eccovi la ricetta, (io le ho fatte a forma di barrette ma nessuno vi vieta di fare una torta vera e propria) il risultato è morbido all’interno e croccante all’esterno, decisamente piacevole tanto che le mie barrette son finite subito  tra parentesi metterò le alternative così non avete scuse per non provarle! si possono tranquillamente fare con tutti gli ingredienti che si trovano al super e dimenticavo di dirvi che sono davvero energetiche, come sostituto di un pranzo sono perfette, leggere così da non appesantire ma sazianti ve lo assicuro!!
 
Ingredienti secchi in tutto devono essere 300g in proporzioni variabili che dipendono dal gusto personale, io personalmente ho fatto così:
 
100 g di quinoa soffiata (andrebbero benissimo anche l’avena, il miglio soffiato, o semplicemente  i cornflakes o il riso soffiato)
 
50 g di mandorle tagliate grossolanamente a coltello (oppure nocciole, noci, semi di girasole, di zucca…)
 
100 g di farina di cocco
 
50 g di cranberry (oppure uvetta e qualsiasi tipo di frutta disidratata come albicocche, datteri, fichi secchi…)
 
la buccia grattugiata di un limone bio
 
ingredienti umidi
 
50 ml olio di semi di mais
 
60 ml sciroppo di riso (secondo me può andare bene anche il miele, le prossime che faccio provo e vi faccio sapere!)
 
succo di un limone
 
Procedimento
 
Mettete in un recipiente gli ingredienti asciutti e mischiate per bene con le mani.
 
Scaldate in un pentolino lo sciroppo e l’olio, a fuoco basso e mescolate con una frustina perché si amalgamino tra loro, poi a fuoco spento unite il succo del limone, versate tutto sugli ingredienti asciutti e mescolate fino ad ottenere un impasto ben amalgamato e leggermente asciutto.
 
Stendete con le mani su una teglia l’impasto dandogli una forma rettangolare e uno spessore di circa 1 cm, premete bene con le mani per uniformare il tutto.
 
Cuocetelo in forno caldo a 180° per 20/25 minuti o fino a quando non diventerà dorato in superficie, lasciatelo freddare un pochino e poi procedete con i tagli (ma a staccarle aspettate che siano completamente fredde perché sono decisamente fragili!) se volete farne delle barrette, ovviamente!

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.