Quantcast

Africa Mission incontra Confcooperative per presentare “Consorzio 40”

Tra le iniziative è stato illustrato in particolare “Consorzio 40”, un progetto consistente nella realizzazione in Uganda, nell’arida regione del Karamoja, di 40 nuovi pozzi per l’acqua potabile, uno per ogni anno di vita dell’associazione piacentina, come segno concreto di solidarietà in occasione del 40° di fondazione.

Più informazioni su

Presentata in particolare l’iniziativa “Consorzio 40”: 40 pozzi in Karamoja per il 40° di Africa Mission – Cooperazione e Sviluppo
 
Il direttore di Africa Mission – Cooperazione e Sviluppo Carlo Ruspantini, accompagnato dai volontari Celestino Poggioli e Prospero Cravedi, ha incontrato nei giorni scorsi il presidente di Confcooperative Piacenza Francesco Milza e il direttore Nicoletta Corvi. Nel corso del colloquio, che si è svolto presso la sede di Confcooperative, i rappresentanti di Africa Mission – Cooperazione e Sviluppo hanno presentato le attività dell’associazione, fondata nel 1972 a Piacenza da don Vittorio Pastori e dall’allora Vescovo mons. Enrico Manfredini, e le iniziative legate al suo 40° anniversario, in corso di celebrazione proprio quest’anno.
 
Tra le iniziative è stato illustrato in particolare “Consorzio 40”, un progetto consistente nella realizzazione in Uganda, nell’arida regione del Karamoja, di 40 nuovi pozzi per l’acqua potabile, uno per ogni anno di vita dell’associazione piacentina, come segno concreto di solidarietà in occasione del 40° di fondazione. Il progetto prevede più precisamente la perforazione di nuove fonti d’acqua pulita dotate di pompa a mano di tipo “Indian Mark II”, accompagnata da interventi di formazione di meccanici locali e delle comunità karimojong sul corretto utilizzo degli impianti, oltre che di promozione in Italia di iniziative di sensibilizzazione sul tema dell’acqua.
 
Il presidente di Confcooperative Piacenza ha apprezzato il lavoro svolto da Africa Mission – Cooperazione e Sviluppo e assicurato che aiuterà l’associazione piacentina a dare visibilità a questo suo nuovo importante sforzo di solidarietà mirato alla realizzazione di altri 40 pozzi, che si andranno ad aggiungere ai 918 già perforati dal 1972 a oggi e ai 1.472 interventi di riattivazione di impianti già esistenti ma non più funzionanti. 
 
“In tutti questi anni – dichiara il direttore di Africa Mission – Cooperazione e Sviluppo, Carlo Ruspantini – abbiamo ricevuto sempre un grande sostegno da Piacenza. La nostra speranza è di riuscire a raggiungere tutti insieme anche questo nuovo ambizioso obiettivo, per continuare a portare acqua pulita in Karamoja e a dare una speranza concreta di vita alla popolazione locale”.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.