Al Nicolini alla domenica si può “Viver l’arte” foto

Domenica 15 marzo alle ore 10,30 il Conservatorio “ G.Nicolini”, ha riaperto la stagione  artistica del 2012 dedicata ai Concerti della Domenica, all’interno della rassegna “Viver l’Arte” con il patrocinio dell’associazione culturale Home Gallery.

Più informazioni su

Domenica 15 marzo alle ore 10,30 il Conservatorio “ G.Nicolini”, ha riaperto la stagione  artistica del 2012 dedicata ai Concerti della Domenica, all’interno della rassegna “Viver l’Arte” con il patrocinio dell’associazione culturale Home Gallery.
 
Introduce Raffaella Riccardi vice direttrice della Studi Superiori Musicali “Achille Peri” che grazie ad un ottimo lavoro di coordinamento, svolto dai docenti preposti alla programmazione, sono stati riuniti in un’unica stagione sia i consueti concerti domenicali sia i concerti in collaborazione con altri Istituti e Conservatori (Brescia, Reggio Emilia, Padova), che consentono scambi didattico-culturali di estremo rilievo.
 
Ad introdurre e presentare la stagione primaverile, è  l’arch. Carlo Ponzini che, in qualità di presidente di Home Gallery , sottolinea come l’obiettivo dell’Associazione sia di raggiungere, attraverso concerti, convegni, pubblicazioni, eventi, un fine più ampio: quello di agire concretamente nel tessuto sociale, sensibilizzando i cittadini ad una maggiore attenzione e ad una nuova consapevolezza verso i beni culturali ed artistici, per far loro scoprire la bellezza e le potenzialità del contesto in cui viviamo.
 
Home Gallery è nata nove anni fa con la finalità di creare eventi legati alla promozione della Cultura, dell’Arte e del Design nel nostro territorio, trattandoli in modo globale e innovativo, includendo nuove tecnologie, servizi e problematiche sociali legate al tessuto socio economico di Piacenza.
 
L’Associazione dopo aver  condotto, negli anni scorsi, attività di ricerca, progettazione e realizzazione di opere in Africa, quest’anno  è impegnata ad aiutare il Conservatorio Nicolini a reperire fondi per il restauro della Sala Concerti in quanto gli impianti tecnologici (riscaldamento e illuminazione) hanno bisogno di un intervento urgente.
 
“Viver l’Arte” quest’anno, oltre che patrociniata dal Comune e dalla  Banca di Piacenza, è sostenuta dal  Rotary Club Piacenza che, nelle parole del suo presidente Lionello Spada, ha comunicato di aver adottato con piacere la proposta, facendola propria, in quanto in linea con l’obiettivo del club. L’invito del club per il 2012, è  infatti quello di trovare,in tempo di globalizzazione, una nuova saggezza in noi stessi, attraverso anche  percorsi artistico culturali che ci rendano più buoni e più adatti alla convivenza civile.
 
Il primo concerto della stagione è stato eseguito dagli studenti dell’Istituto superiore di Studi Musicali  “Achille Peri” di Reggio Emilia che hanno eseguito una sonata in sol minore per flauto e basso continuo su musica di Georg Friedrich Handel , la “Ciaccona” della Partita n.2 in re minore per violino di Johann Sebastian Bach con Giacomo Bigoni alla chitarra , la Sonata per flauto e basso continuo in Sol maggiore di Carl Philipp Emanuel Bach e di Armando Gentilucci la sonata per solo flauto “in acque solitarie”. 
La mattinata è proseguita con la visita guidata presso la “ Galleria Biffi Arte” alla mostra “Tra colore e segno” dedicata Bruno Cassinari, a concludere aperitivo.
Domenica 22 aprile vedremo in concerto gli  studenti del Conservatorio “Cesare Pollini” di Padova che apriranno la mattinata con la prima esecuzione assoluta de L’ album di Nina, canti veneziani di F. Dall’Ongaro posti in musica da Giulio Roberti. Successivamente “Venezia” Chansons en dialecte vénitien di Reynaldo Hahn  eseguiti dai soprani Namrytha Nori e Silvia Pollet e dal mezzosoprano Cecilia Molinari con l’accompagnamento al pianoforte di Marina D’Ambroso. A seguire Letture con sottofondo di arpa dal romanzo “Il morso della lucertola” di Giancarlo Pagani.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.