Quantcast

Commercio, Polledri (Lega): “Ztl da rivedere”

"Così com’è, la Ztl non funziona - spiega il candidato sindaco - Dico sì a un centro pedonalizzato, ma no a un centro chiuso. Dal 2002 i negozi del centro hanno subito un costante declino. Per riportare le persone nel cuore della città, occorrono anche parcheggi e magari non tutti a pagamento”.

Più informazioni su

Così com’è, la Ztl non funziona. Dico sì a un centro pedonalizzato, ma no a un centro chiuso. Dal 2002 i negozi del centro hanno subito un costante declino. Per riportare le persone, magari con busa chiamata come a Cremona, nel cuore della città, occorrono anche parcheggi e magari non tutti a pagamento”. E’ la posizione di sindaco Massimo Polledri intervenuto con gli altri candidati sindaco all’incontro promosso dal Comitato delle Botteghe del Borgo. In una sala piena, Polledri ha risposto alle domande del Comitato, presieduto da Luciano Donati, affermando che la Ztl va rivista “così come gli orari per portarli dalle 9 alle 19”. Sull’arredo urbano e il decoro, il candidato della Lega ha detto che la città deve essere ripresa per il bello e per la sicurezza, altro che spendere 60mila euro per gli oleandri lungo la Caorsana, a sua volta costata sei milioni di euro, e poi buttarli via. Metteremo un assessore che sappia distinguere tra il centro e la Caorsana. Un centro che è diventato un orinatoio in una città che accoglie a piene mani e tollera troppo”. Il denaro per gli interventi proverrà in parte dai tagli al Comune, il 10%, e “dai 500mila euro risparmiati chiudendo l’Agenzia di via Roma”.

 

Il recupero dei palazzi storici “potrebbe essere agevolato dal federalismo demaniale. Il denaro potrebbe arrivare dalle aree militari, ma anche da progetti nazionali o già finanziati dall’Ue. I privati, poi, avranno agevolazioni con il mantenimento dell’Imu al minimo o avere compensazioni con un aumento di cubatura”. Netto il no a Palazzo Uffici: “Con i 20 milioni preventivati nascerà un fondo di garanzia per aiutare le imprese e le famiglie”. Sul delicato tema dei parcheggi, Polledri ha bocciato quello sotterraneo di piazza Cittadella – “lavori lunghi e bloccati da ritrovamenti archeologici” – impegnandosi a promuovere contatti più stretti con la Difesa per “arrivare a ottenere i 1.200 posti che offrirebbe il Laboratorio Pontieri “.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.