Quantcast

Eataly alla Cavallerizza, Farinetti: “Apertura a Natale” foto

A Natale la Cavallerizza di Piacenza sarà una delle numerose sedi Eataly presenti in tutto il mondo. La cerimonia per la consegna dei lavori di realizzazione del parco enogastronomico Eataly si è tenuta questa mattina alla presenza del sindaco Roberto Reggi, del fondatore di Eataly Oscar Farinetti e dei rappresentanti della società Indacoo.

Più informazioni su

A Natale la Cavallerizza di Piacenza sarà una delle numerose sedi Eataly presenti in tutto il mondo. La cerimonia per la consegna dei lavori di realizzazione del parco enogastronomico Eataly si è tenuta questa mattina alla presenza del sindaco Roberto Reggi, del fondatore di Eataly Oscar Farinetti e dei rappresentanti della società Indacoo che eseguirà i lavori.

“Cercheremo di finire i lavori il prima possibile, speriamo per Natale – ha commentato Oscar Farinetti, intervistato per l’occasione dalla giornalista Giovanna Zucconi – Piacenza è un posto che ci piace e questa sede è meravigliosa. Nella vostra provincia ci sono numerose eccellenze e Eatily può aiutare a farle conoscere, cercando sempre di lavorare a stretto contatto con i produttori”. “La nostra offerta – prosegue il fondatore di Eataly – è antimoderna: punta a convicere le persone che quello che mettiamo nel nostro corpo è più importante di quello che teniamo fuori. E stiamo notando che ne convinciamo sempre di più”.

Piacenza entrerà quindi nel circuito internazionale di Eataly accanto a grandi metropoli mondiali come Tokio, New York e Roma. Nonostante questo fino a poco tempo fa il rischio che Eataly non arrivasse a Piacenza è stato forte. “Il rischio c’è stato – spiga Farinetti – ma devo dire che qui c’è stata un’amministrazione molto sensibile. Per un certo periodo abbiamo dovuto scegliere tra Parma e Piacenza: Parma è una città straordinaria con gente molto in gamba che è riuscita ad affermare il proprio nome, ma Piacenza non è da meno sotto il profilo agroalimentare e inoltre ha un’ottima posizione”.

Molto soddisfatto il sindaco di Piacenza Roberto Reggi: “Qui avremo l’eccellenza enogastromica del Paese e Piacenza sarà protagonista in questa vetrina. Io sono orgogliosissimo di questa iniziativa: per me Farinetti è il Muti dell’enogastronomia di qualità. Entro Natale avremo un luogo che non solo sarà capace di attrarre turisti, ma sarà anche in grado di valorizzare tutta la nostra filiera enogastronomica. Sarà infatti possibile per i nostri produttori investire nel lungo e medio termine, avendo qui una vetrina mondiale”. Il sindaco non ha mancato di sottolineare le difficoltà legate “a tutti quelli che vogliono mettersi di traverso nei progetti che devono far crescere la nostra città. Ma ha tenuto duro Farinetti, abbiamo tenuto duro noi, e oggi possiamo essere orgogliosi di presentare questa iniziativa”. 

All’interno della Cavallerizza troveranno spazio due ristoranti di carne e di pesce, un ristorante vegetariano, uno spazio per la vendita dei salumi, dei prodotti ortofrutticoli, del vino e di tutte le eccellenze italiane. “Con Eataly Piacenza ci creeranno da 70 a 110 posti di lavoro – ha spiegato Farinetti – e circa il 30% dei prodotti in vetrina sarà del territorio locale. Non mancheranno gli spazi didattici, con corsi gratuiti per anziani e bambini”. Nella Cavallerizza verrà allestito un soppalco aperto in centro in modo da sfruttare al meglio lo spazio interno, mentre all’esterno saranno create due aree dedicate alla frutta e alla verdura di stagione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.