Quantcast

Foti e Pollastri (Pdl): “Riforma regionale bonifica a babbo morto” 

"Il progetto di legge della Giunta Regionale dell’Emilia Romagna riguardante la bonifica, da lunedì all’esame della competente commissione dell’Assemblea legislativa regionale, non cancella affatto l’iniquità della doppia tassazione"

Più informazioni su

Foti e Pollastri (PdL) “Abolizione del contributo di bonifica? Per la Regione a babbo morto”.

“ Il progetto di legge della Giunta Regionale dell’Emilia Romagna riguardante la bonifica, da lunedì all’esame della competente commissione dell’Assemblea legislativa regionale, non cancella affatto l’iniquità della doppia tassazione alla quale sono soggetti i proprietari di immobili della città di Piacenza” lo hanno sostenuto oggi, in una conferenza stampa, l’on. Tommaso Foti (capolista del PdL al Comune di Piacenza) e Andrea Pollastri (consigliere regionale del PdL).

“Anziché abolire il contributo di bonifica per i proprietari di immobili della città di Piacenza che già pagano la tariffa per il sevizio di fognatura, la Giunta Regionale – ha affermato Foti – non trova nulla di meglio, infatti, che istituire una nuova commissione tecnica cui è demandato di verificare l’esistenza o meno di significative interconnessioni dell’attività di smaltimento delle acque con la rete di bonifica”.

“ Insomma, un modo come un altro per rimandare a babbo morto la soluzione di un problema che ai piacentini costa oltre due milioni di euro l’anno – ha aggiunto il candidato del PdL – a tacere del fatto che, novella Ponzio Pilato, la Giunta Regionale si guarda bene dal prevedere il trasferimento al Comune di Piacenza dei Diversivi Est ed Ovest, costruiti con i soldi dello Stato, oggi gestiti dal Consorzio di Bonifica”.

“ Che la Giunta Regionale sia impegnata in un’operazione tutto fumo e niente arrosto – ha concluso Pollastri – lo dimostra sia il fatto che la redazione del piano di classifica è affidata al consorzio di bonifica, anziché alla Provincia come richiesto dal Popolo della Libertà, sia la vergognosa norma transitoria prevista nel progetto di legge regionale che – giusto per non porre fine all’iniqua doppia tassazione – prevede che tutto rimane come adesso è, in attesa delle decisioni della commissione tecnica regionale”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.