Quantcast

Gallini (Udc): “Psc discusso con i cittadini”

Ambiente e territorio sono stati i temi affrontati dal candidato sindaco della Lista Casini-Unione di Centro PierPaolo Gallini durante un incontro promosso dalla segreteria provinciale Udc

Più informazioni su

Ambiente e territorio sono stati i temi affrontati dal candidato sindaco della Lista Casini-Unione di Centro PierPaolo Gallini durante un incontro promosso dalla segreteria provinciale Udc.

Gallini dopo aver affermato che da troppi anni le aree militari rappresentano un’occasione persa per lo sviluppo sociale ed economico di Piacenza, ha continuato sostenendo che “il futuro Piano Strutturale Comunale dovrà essere lo strumento idoneo per definire un progetto complessivo di riqualificazione di tutte le aree del demanio pubblico che, coinvolgendo anche i privati, e tenendo conto delle esigenze pubbliche (a partire dal mantenimento del polo produttivo dell’Arsenale), possa diventare uno snodo fondamentale per lo sviluppo economico della città. “

Il Piano strutturale comunale  – ha detto il candidato sindaco Udc – deve essere discusso e approfondito con una vasta partecipazione dei cittadini, delle categorie economiche e delle associazioni locali. Il punto cardine deve essere quello di un documento programmatico che coniughi sviluppo e tutela dell’ambiente. Pertanto, vista anche la crisi economica che il Paese sta attraversando, occorre impedire un’ulteriore occupazione del suolo agricolo, mentre è giusto mantenere il completamento delle previsioni urbanistiche previste nell’attuale Piano Regolatore Generale. Siamo favorevoli al mantenimento a Parco dell’intera area della Pertite ed in tal senso proponiamo che la futura Amministrazione si rapporti con le esigenze del Ministero della Difesa.”

Per quanto riguarda la costruzione del nuovo Palazzo per gli Uffici Comunali Gallini ha espresso la posizione contraria che ha sempre sostenuto l’Udc .”Una contrarietà non motivata da vincoli ideologici ma da criteri economici assai concreti. L’ipotesi dell’attuale Giunta si basava sui valori immobiliari delle aree di proprietà comunale che erano state stimate nel corso del biennio 2007/08. Ora tutti sappiamo che in questi ultimi anni i valori degli immobili, anche quelli del centro storico, sono significativamente diminuiti rispetto ad allora. Pertanto non è concretamente fattibile l’opzione di permuta con alcuni soggetti privati.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.