Quantcast

GiocaCon a Fiorenzuola, buona la prima foto

La manifestazione ludica che si è tenuta a Fiorenzuola il 21/22 Aprile 2012 ha avuto circa mille presenze, andando oltre le aspettative degli organizzatori stessi. Ci sono tutte le premesse per replicare l’appuntamento nel 2013.

Più informazioni su

GIOCACON : Una prima volta di successo
La manifestazione ludica che si è tenuta a Fiorenzuola il 21/22 Aprile 2012 ha avuto circa mille presenze, andando oltre le aspettative degli organizzatori stessi. Ci sono tutte le premesse per replicare l’appuntamento nel 2013.
L’ex macello di Fiorenzuola si è riempito di giocatori per due giorni lasciando tutti soddisfatti, ospiti ed organizzatori, che non si aspettavano una così grande risposta di pubblico già dalla prima edizione, visto anche il genere stesso della manifestazione, fino ad ora quasi sconosciuto al territorio piacentino. Per giocatori esperti e meno esperti la due giorni offriva molteplici possibilità di divertimento e di sperimentazione con tutti i generi di giochi di società moderno (da tavolo, di ruolo, di carte e di miniature). L’associazione ludofantastica “Orizzonte degli Eventi” organizzatore dell’evento con la collaborazione di tutte le associazioni ludiche piacentine (“Il Senso delle Nuvole – Arcadia”, “CXL Legio Placentia”, “MTGClub Piacenza” e “XIII° GIP”), un’associazione ludica di Brescia (“La Torre d’Avorio”) ed il patrocinio del Comune di Fiorenzuola, aveva preparato un fitto programma di eventi ed invitato ospiti di prestigio quali Angelo Porazzi, Andrea Chiarvesio, Luca Volpino e Stefano Groppi ed anche case editrici importanti come Asterion Press, Red Glove, Placentia Games ed Europa Simulazioni.
 
La proposta principale è stata senz’altro la ludoteca gratuita che proponeva oltre 150 giochi tra vecchie glorie e novità. In sala ci si poteva rivolgere ai disponibilissimi master, instancabili “spiegatori” di regolamenti e sempre disponibili a far giocare chiunque. Nell’arco di due giorni sono stati “prestati” oltre 200 giochi, ma le partite giocate sono state molte di più perché i giochi “novità” erano sempre disponibili sui tavoli delle case editrici ospiti, come la versione gigante di Takenoko, ultima uscita dell’Asterion Press che ha attirato la curiosità di moltissime persone o Arcanum, ultimo successo di Chiarvesio. Grande successo di partecipazione e di agonismo hanno avuto i tornei di boardgames del circuito nazionale BoardGameLeague che hanno attirato giocatori da tutta Italia, si trattava infatti di tornei “master”, il cui vincitore ha accesso diretto alla finale nazionale.
Ottima la partecipazione anche alle iniziative de “Il Senso delle Nuvole – Arcadia” che ha fatto vivere avventure in mondi fantasy ed horror a chi si è seduto ai suoi tavoli.
Anche le iniziative per quanto riguarda i giochi di miniature e di carte collezionabili hanno avuto buoni riscontri attirando molte persone anche dalle province vicine, specialmente nella giornata di domenica il torneo di Warhammer 40000 organizzato dalla CXL Legio Placentia e il torneo di BloodBowl della Placentia BloodBowl League (OdE) hanno occupato nella sua totalità le zone sul retro dell’ex-macello. Ma anche i tornei di Magic (organizzati dal MTGClub Piacenza) erano pieni di persone che si davano battaglia a suon di mostri e magie.
L’instancabile Angelo Porazzi con suoi giochi ed i giochi dell’Area Autoproduzione ha intrattenuto grandi e piccini per due giorni facendo divertire, senza sosta, intere famiglie o anche singole persone. Andrea Chiarvesio, autore piemontese di successo a livello mondiale, ha spiegato i propri giochi ai fans e a chi non lo conosceva. Anche Stefano Groppi, autore piacentino affermatosi a livello internazionale con il suo “Florenza”, era presente alla manifestazione dove mostrava alcuni prototipi di giochi che saranno pubblicati nei prossimi anni. Chi invece si fermava allo stand della Wild Boar Edizioni, prima casa editrice italiana dedicata esclusivamente ai giochi di ruolo, poteva incontrare l’istrionico Luca Volpino, sempre pronto a raccontare un aneddoto sul mondo ludico degli ultimi 30 anni.
 
Vento e temperatura permettendo è stato anche possibile giocare all’aperto o gustarsi un panino con salume piacentino preparato con dovizia dai volontari del Quartiere Molinetto. Grande successo anche per il draghetto Odino, mascotte di GiocaCon e disegnato dal fumettista professionista Nicola Genzianella (Dampyr).
Insomma per gli avventori è risultato difficile annoiarsi ed i complimenti all’organizzazione sono arrivati da tutti, partecipanti, ospiti e collaboratori.
Gli obiettivi che componevano la “mission” di questa prima edizione di GiocaCon erano tre: – riunire le associazioni ludiche Piacentine in un unico grande evento, che possa sia promuovere le attività individuali che porre l’attenzione sul gioco di società moderno, mostrando quanto il settore sia attivo e partecipativo anche nel Piacentino; – organizzare una fiera dedicata esclusivamente al gioco di società, evitando contaminazioni con altre attività giovanili e non, per permettere agli operatori ludici di avere uno spazio e un ambiente adeguati a promuovere al meglio il proprio lavoro, evitando che attività collaterali distraggano il pubblico e i media da quello che è l’oggetto principale della manifestazione; – creare una manifestazione che risulti interessante e divertente sia per i giocatori abituali che per quelli occasionali, con un occhio di riguardo per chi dovesse avvicinarsi per la prima volta a questa tipologia di giochi;
e sono stati ampiamente raggiunti e superati. Questo successo ha sicuramente messo le basi per una replica dell’evento nel 2013, “Orizzonte degli Eventi” ringrazia tutti e da quindi appuntamento all’anno prossimo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.