Quantcast

La bicistaffetta partigiana risale sui monti. Stamattina il via foto

Sabato 28 aprile alle ore 10 dal monumento alla Resistenza (Dolmen) di Piacenza ha preso il via la Bicistaffetta Partigiana 2012 sui luoghi della Resistenza sull’ Appennino 

Più informazioni su

Sabato 28 aprile alle ore 10 dal monumento alla Resistenza (Dolmen) di Piacenza ha preso il via la Bicistaffetta Partigiana 2012 sui luoghi della Resistenza sull’ Appennino piacentino, ligure, parmense, che farà tappa a Zerba, S. Stefano d’ Aveto, Bardi per far ritorno attraverso la val d’Arda e il Museo di Sperongia a Piacenza il 1° maggio.
Con i ciclisti piacentini del club Velolento partirà anche il professor Santo Peli, docente di Storia contemporanea dell’Università di Padova e noto storico della Resistenza italiana, che alla ricerca storica unisce il culto della bicicletta.

L’iniziativa, organizzata insieme all’ Isrec dall’ Anpi provinciale e da Velolento e sostenuta dal Comune di Piacenza nell’ambito del Comitato per le celebrazioni del 25 aprile, vedrà susseguirsi nei punti toccati dall’itinerario incontri con testimoni e riflessioni storiche sui fatti dei luoghi, avvalendosi della collaborazione dell’ Anpi di Genova, della Provincia di Genova, dell’ Istituto ligure per la Storia della Resistenza e dai comuni di Zerba e Bardi.

LA BICISTAFFETTA PARTIGIANA RISALE IN MONTAGNA

 

VIII edizione 28-29-30 aprile-1°maggio 2012

celebrazioni per il 67° anniversario della Liberazione di Piacenza

 

di giorno: in bicicletta sui luoghi della Resistenza dell’Appennino piacentino, ligure e parmense

di sera: incontro con i testimoni, film e storia

 

 

PERCORSO E INIZIATIVE COLLEGATE:

 

28 aprile

– partenza ore 10,00: Piacenza (Dolmen)- Val Luretta – P.so Penice – Brallo – Cerreto di Zerba = Km 98

– in serata: iniziativa a Zerba/Cerignale: incontro con un partigiano dell abanda dell’”Istriano” e proiezione del film “Noi siam nati chissà quando chissà dove”, un film sulla Resistenza nel piacentino di F: Barbieri e A. Canepari

 

29 aprile

– partenza: Cerreto di Zerba – Ottone – Rovegno – Barbagelata – P.so della Forcella – S. Stefano d’Aveto = Km. 64;

– in serata: iniziativa a Santo Stefano d’Aveto: proiezione del film “Dalle montagne al mare: la Resistenza in Liguria” di Primo Giroldini (Istituto ligure per la storia della resistenza e dell’età contemporanea)

 

30 aprile

– partenza: S. Stefano d’Aveto – P.so del Tomarlo – Anzola – Bedonia – Compiano – Bardi = Km. 55;

– in serata: iniziativa a Bardi: presentazione del Diario di Domenico Zazzera “Garibaldi” e proiezione del film “Fucili di Natale” (Associazione culturale “Il Cammino Val Ceno”)

 

1° maggio

– partenza: Bardi – Morfasso – Sperongia – Lugagnano – Tabiano – Celleri – S. Giorgio – PC = Km. 92.

 

si ringraziano per il supporto logistico e il sostegno:

Comitato per le celebrazioni del 57° della liberazione di Piacenza, Comune di Piacenza, ANPI Genova, Amministrazione provinciale di Genova (Assessore Piero Fossati), Istituto ligure per la storia della resistenza e dell’età contemporanea, Comune di Bardi, Comune di Zerba per il patrocinio, Associazione culturale “Il Cammino Val Ceno” di Bardi

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.