La Regia Basket si inchina a Special Bergamo Sport (29 – 44)

 Si chiude con una nuova sconfitta, l’undicesimo stop consecutivo, la prima “storica” stagione della Regìa Basket nel campionato di A2. I piacentini concludono un po’ mestamente il campionato all’ultimo posto, conservando comunque il diritto a rimanere in categoria l’anno prossimo per via del blocco delle retrocessioni deciso dalla Federazione in vista della ristrutturazione del campionato. 

Più informazioni su

REGIA BASKET 29
SPECIAL BERGAMO SPORT 44
(10-8; 18-13; 25-36)
 
REGIA BASKET: Zeni, Magro M. 8, Magro S. 11, Oddi 2, Preka, Botti 5, Laurini, Petesi 1, Genna, Benazzi, Farias 2.
 
SPECIAL BERGAMO SPORT: Milesi 2, Belloli 2, Pedretti 4, Cadei, Demirovic 23, Carrara L. 5,  Carrara D. 4, Laboni, Villa 2, Valenti 2. Ne: Foppa.
 
ARBITRI: Pasqualucci e Mattiello
 
VILLANOVA D’ARDA Si chiude con una nuova sconfitta, l’undicesimo stop consecutivo, la prima “storica” stagione della Regìa Basket nel campionato di A2. I piacentini concludono un po’ mestamente il campionato all’ultimo posto, conservando comunque il diritto a rimanere in categoria l’anno prossimo per via del blocco delle retrocessioni deciso dalla Federazione in vista della ristrutturazione del campionato. La partita contro Bergamo, una sorta di spareggio per evitare il titolo di “cenerentola” dell’A2, riflette l’andamento stagionale da parte di Giovanni Zeni e compagni. Bene a tratti, in difficoltà per parte della contesa, la Regìa (12/66 da due, 0/3 da tre, 5/13 ai liberi) gioca alla grande i primi due quarti tenendo con caparbietà l’inerzia perdendosi poi in errori al tiro e in una valanga di passaggi sbagliati nella seconda parte della gara. Con il rendimento in altalena e la mancanza di continuità, soprattutto in fase difensiva, i piacentini faticano a tenere la lucidità e concentrazione necessarie a controllare la reazione degli avversari trascinati dall’implacabile Demirovic. I fratelli Magro, Salvatore e Marco, fanno il possibile, e nel primo tempo sono pure molto efficaci, ma sono troppo soli per mettere sempre in difficoltà la fase difensiva del Bergamo. Farias e Botti sono di gran supporto, è la convinzione del gruppo a non essere la solita. Una volta ribaltato il copione nel terzo quarto quelli del Bergamo dilagano mettendo in un angolo i piacentini, i quali nell’ultimo quarto (solo 4 punti segnati) cominciano a pensare alle vacanze.
Gli altri risultati dell’ultima giornata: Vicenza-Castelvecchio 41-48; Parma-Treviso 57-50. Riposa: Roma
La classifica finale: Vicenza 20 (promossa in A1); Castelvecchio, Roma 18; Parma 14; Treviso 8; Bergamo 4; Regìa 2.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.