Quantcast

Lista Sveglia: “Piano straordinario per marciapiedi e strade”

«Adotteremo un piano straordinario di rifacimento dei marciapiedi - annunciano - per offrire un segnale di attenzione nei confronti di utenti come anziani e mamme con passeggini, che devono essere liberi di muoversi per la città senza trovare ostacoli».

Più informazioni su

«Adotteremo un piano straordinario di rifacimento dei marciapiedi per offrire un segnale di attenzione nei confronti di utenti come anziani e mamme con passeggini, che devono essere liberi di muoversi per la città senza trovare ostacoli». Lo annuncia la lista civica Sveglia, nata a sostegno della candidatura di Andrea Paparo.

 

Tra i problemi evidenziati da Davide Baldini, Anna Paola Cavanna, Valentina Elmiger e Marco Mandelli, spicca anche quello della pulizia delle strade. La proposta è quella di tornare a lavarle con camion che gettino flussi d’acqua sugli assi viari, contribuendo allo stesso tempo all’abbattimento delle polveri sottili. Restando in tema di strade, Sveglia ha voluto riportare l’attenzione sulla necessità di mettere in sicurezza le ciclabili tracciate semplicemente con sbiadite linee di vernice, mentre per gli interventi di asfaltatura la proposta della civica è quella di operare affinché in futuro vengano appaltati chiedendo attenzione al tema ambientale, favorendo quelle imprese che utilizzano per gli interventi nuovi materiali che nascono del riutilizzo degli scarti industriali.

Tra le proposte di Sveglia c’è spazio anche per la viabilità. In particolare, i candidati hanno chiesto il completamento di corso Europa, che, pur essendo il miglior collegamento per gli utenti provenienti da Sud e diretti verso il centro, ha un terminale composto da via Bolzoni e via Calciati che rappresenta un imbuto. E’ avvertita anche l’esigenza sugli assi di via XXIV Maggio e via IV Novembre di eliminare gli impianti semaforici al fine di realizzare rotatorie alle intersezioni con strada Raffalda e via Nasolini; stesso discorso per le intersezioni di via Manfredi con via Dante e via Gramsci, mentre, come hanno rimarcato i candidati di Sveglia, in via Dante ci sarebbe bisogno di una migliore sincronizzazione degli impianti semaforici. «Ci continuano a proporre grandi opere – hanno rimarcato i candidati della civica Sveglia – e si dimenticano delle piccole cose. L’attenzione, soprattutto nella parte finale del mandato, si è focalizzata maggiormente su inaugurazioni di opere e aperture di cantieri che, in mancanza di coordinazione, hanno causato più disagi che altro alla città».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.