Quantcast

Nasce la nuova piscina Reggi: “Un impianto amico dell’ambiente” foto

Posata oggi la prima pietra del nuovo impianto che sta sorgendo vicino alla Tangenziale. Il sindaco Reggi: "Una piscina attenta all’ambiente". Premiate quattro ragazze della Vittorino da Feltre campionesse italiane della staffetta 4x200 stile libero.

Più informazioni su

Posata oggi la prima pietra del nuovo impianto che sta sorgendo vicino alla Tangenziale. Il nuovo complesso nasce dalla volontà di colmare una lacuna in termini di disponibilità di “spazi acqua” della città di Piacenza e del suo territorio offrendo una struttura nella quale possano essere ospitate sia le attività corsuali – didattiche sia le quelle agonistiche. La nuova struttura avrà infatti impianti omologati per le gare di pallanuoto (attualmente ospitate nel centro della Raffalda).

Oggi è stata posata la prima pietra della nuova piscina comunale di Piacenza che sorgerà in via Goitre, in zona Galassia.
“Si tratta di un progetto nato per dare una risposta al bisogno d’acqua, sempre crescente, dei cittadini” ha detto Roberto Reggi, sindaco di Piacenza.
Questo impianto è pensato per soddisfare le esigenze di tutti: da quelle ludiche delle famiglie a quelle agonistiche.
“Questa sarà la prima piscina olimpionica di Piacenza ed è un’aggiunta importante agli altri spazi che esistono già in città” ha dichiarato il sindaco.
Si tratta di un’opera realizzata con una partnership pubblico-privato: la costruzione dell’impianto è stata affidata ad un privato che si occuperà del mantenimento della struttura per il tempo stabilito dal contratto, cioè 30 anni, al termine dei quali la gestione della piscina passerà direttamente al comune.
Questa modalità, denominata concessione di gestione, è già stata usata diverse volte a Piacenza e ha portato alla costruzione di strutture importanti per la comunità, come l’hospice a cui Reggi tiene particolarmente.
All’evento sono state premiate anche le campionesse italiane nella staffetta 4x 200: Alessia Ruggi, Giulia Verona, Camilla Tinelli e Angelica Varesi.
“Idealmente l’impianto lo consegnamo a loro” ha detto Reggi “Perchè lo sport fa bene e rende più abili ad affrontare le difficoltà ed è giusto incoraggiarlo”.
L’impianto avrà delle apparecchiature pensate per il risparmio energetico in modo da non sprecare nulla: persino l’acqua della piscina, dopo essere stata declorata, verrà usata per irrigare le zone verdi circostanti.
“Sono grato a tutti quelli che hanno collaborato a questo progetto, che non era facile” ha concluso Reggi ” E che renderà questa porzione di città più viva e vivace di quanto non sia oggi”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.