Quantcast

“Piace all’asta entro fine maggio”. Ina nuovo partner foto

Ad annunciarlo è il curatore fallimentare del Piacenza Calcio Franco Spezia nel corso della conferenza stampa di presentazione del nuovo partner dei biancorossi, l’Ina Assitalia.

“Entro fine maggio organizzeremo l’asta per per la vendita del Piacenza”. Ad annunciarlo è il curatore fallimentare del Piacenza Calcio Franco Spezia nel corso della conferenza stampa di presentazione del nuovo partner dei biancorossi, l’Ina Assitalia.

“Il 16 maggio ci sarà la verifica dei crediti sportivi – spiega Spezia – Ma già la settimana prossima sarò nella sede della Lega Pro a Roma per accelerare le operazioni. Una volta calcolato con precisione il debito sportivo organizzeremo l’asta fallimentare, che sarà sicuramente entro la fine di maggio”. Il debito dovrebbe aggirarsi intorno al milione e 300mila euro, ma in parte la somma dovrebbe essere coperta da una fideiussione dell’ex presidente Garilli e dal recupero di alcuni crediti. “Quello che vorrei dire – prosegue Spezia – è che per gli imprenditori non sarebbe un salto nel buio. Si entra in una società sportiva pulita, con l’unica somma aggiuntiva del debito sportivo, in parte già coperto. Sono convinto che grazie ad una gestione oculata e all’intervento di alcuni sponsor locali si può fare un campionato dignitoso anche il prossimo anno”.

In attesa di sapere l’esito dell’asta, un contributo fondamentale per il proseguimento dell’attuale stagione dei biancorossi è arrivato dall’Ina Assitalia, come spiegato dallo stesso curatore fallimentare: “Il loro contributo è stato fondamentale ed è grazie a loro che è stato possibile pagare gli stipendi di marzo”. Per Ina Assitalia l’appoggio al Piacenza Calcio è una novità assoluta, visto che non avevano mai avuto prima di marzo rapporti di sponsorizzazione con la società di via Gorra. “In questi 40 anni abbiamo ricevuto tanto dalla città e ci è sembrato giusto restituire qualcosa attraverso l’aiuto al Piacenza Calcio” ha commentato Nicoletta Pagani di Ina Assitalia. Parole ribadite anche dal fratello Massimo che ha spiegato come “per prendere la decisione ci abbiamo impiegato 3 minuti. Speriamo che al nostro fianco si possano schierare altri imprenditori del territorio”. Ringraziamenti all’Ina Assitalia sono arrivati anche dai giocatori del Piace: “Voglio ringraziarvi a nome della squadra – commenta il centrocampista biancorosso Francesco Volpe – Quello che avete fatto può sembrare poco, ma per molti giocatori giovani che non ricevevano lo stipendio da novembre è stato molto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.